A- A+
Politica
Impeachment/ Il Movimento 5 Stelle lancia il bombing contro Napolitano


Il Movimento 5 stelle chiama a raccolta gli attivisti e chiede un mail bombing nei confronti dei membri del comitato che si stanno occupando della richiesta di messa in stato di accusa del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. "Abbiamo bisogno che i cittadini facciano sentire la propria voce, che chiedano ai membri del comitato di non archiviare tutto come se niente fosse e di attivare invece un'indagine" scrivono i Cinque stelle sul blog di Beppe Grillo.

Roberta Lombardi, ex capogruppo alla Camera del M5s, ha pubblicato su Facebook tutti gli indirizzi mail dei parlamentari che fanno parte del Comitato, invitando a rilanciare il messaggio. Ma l'appello dei pentastellati si estende anche a Twitter e telefono, sugli account dei deputati e sul centralino della Camera dei deputati. "Cliccate sul nostro sito e passate all'azione! Fate sapere ai componenti del Comitato per la messa in stato d'accusa che vogliamo un'inchiesta seria, in nome della trasparenza e affinchè non restino dubbi: con il telefono, le mail e i tweet si può fare molto" scrivono i parlamentari del M5s su Facebook.

Per i 5 stelle "i partiti vogliono liquidare la messa in stato d'accusa del presidente della Repubblica in 'venti minuti' come ha ventilato uno dei componenti del comitato parlamentare per i procedimenti d'accusa. Così da lasciare per sempre un'ombra, dilatare tutti i legittimi dubbi dell'operato di Giorgio Napolitano".

Il bilancio del Quirinale. Intanto il Quirinale rende noto il bilancio di previsione per il 2014. Nove milioni il risparmio previsto, in virtù delle riduzioni delle indennità accessorie per il personale di ruolo e per il blocco della dotazione, prevista di 228 milioni di euro fino al 2016 e rimasta invariata dal 2010. "Il livello attuale della dotazione rimane sostanzialmente pari a quello del 2008, con conseguente riduzione in valore reale di circa il 12 per cento, tenendo conto della inflazione maturata" si legge nella nota diffusa dal Quirinale. Il personale complessivamente a disposizione si è ridotto dal 2006 di ben 507 unità, scendendo a 1674 persone, con tagli previsti anche al personale addetto alla sicurezza.

La spesa "direttamente imputabile all'esercizio delle funzioni presidenziali" è pari a 115,8 milioni di euro, "sostanzialmente in linea con i costi delle analoghe amministrazioni di altri paesi" fa sapere il Quirinale.

Tags:
m5s
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?

Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?


casa, immobiliare
motori
Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.