A- A+
Politica
M5S, la marcia di Grillo: "Reddito di cittadinanza non è beneficenza"
Sul sito del Parlamento c'è anche la situazione patrimoniale di Beppe Grillo, che non è deputato nè senatore, ma che è incluso nella lista dei tesorieri e dirigenti di partito. Il leader del M5S ha dichiarato un reddito imponibile di 147.531 euro. Nella dichiarazione di Grillo, così come in quella dell'anno precedente, compaiono la villa di Marina di Bibbona con box e terreno pertinenziale; un appartamento a Rimini con box; un box a Valtournenche (in Val d'Aosta); un appartamento a Megeve, in Francia, con due posti auto; e uno anche Lugano con posto auto e cantina. Grillo dichiara poi una Mercedes classe A del 2002 e un Suzuki Burgman del 2001. Sul fronte delle partecipazioni nelle società, il leader M5S dice di avere 10 azioni della Banca Popolare Etica; una quota del 98% della Bellavista, società di Genova; e un'altra quota (del 99%) della Gestimar S.r.l, società a responsabilità limitata sempre di Genova

Parlamentari, attivisti e Beppe Grillo alla testa del corteo, sono arrivati ad Assisi dopo un percorso lungo 19 chilometri, dopo quattro ore e mezzo di cammino da Perugia per lanciare ancora una volta la necessità di un reddito di cittadinanza.

Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio hanno guidato il corteo a cui hanno partecipato la maggior parte dei parlamentari tutti con scarpe da ginnastica e una maglietta gialla con il logo della manifestazione: Grillo come San Francesco seguito dal lupo e gli uccellini. Questa marcia "non e' per beneficenza, e' una marcia per i diritti e la dignita' delle persone. Per rimettere la persona al centro", ha detto Beppe Grillo. Il leader M5s ha spiegato: "Abbiamo un sistema economico agonizzante. Cerchiamo di alleggerirlo per le persone. Voi tanto non ne parlate - ha continuato rivolgendosi ai numerosi giornalisti che lo assediavano - ma a noi bastano anche due trafiletti in fondo". "Io credo" che il reddito di cittadinanza venga approvato in Italia, ha detto Gianroberto Casaleggio durante la marcia - perche' e' stato approvato in tutti i Paesi civili dell'Europa, e non solo. Questa e' una marcia per la dignita' degli uomini, una marcia francescana".

Dopo la sentenza della Consulta vanno restituiti i soldi ai pensionati perche' "si tratta di soldi sottratti indebitamente", ha poi spiegato Casaleggio. Sulla difficolta' di trovare le risorse per finanziare il reddito di cittadinanza, in relazione anche alla sentenza della Consulta, Casaleggio ha osservato: "Quella e' un'altra cosa. Non e' che perche' c'e' stato un furto non si puo' fare il reddito di cittadinanza. Sono due cose diverse".

Tags:
m5sgrilloreddito di cittadinanza
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.