A- A+
Politica
I questori: i grillini volevano bloccare la Camera dei Deputati

 

I deputati Questori della Camera hanno presentato all'ufficio di presidenza la loro relazione sulla bagarre avvenuta a Montecitorio il 29 e il 30 gennaio. Dall'analisi degli episodi, si legge nel documento, emerge "come numerosi parlamentari" del Movimento 5 stelle "abbiano adottato comportamenti che, esulando da ogni forma legittima di ostruzionismo o di contestazione, sono stati finalizzati ad ostacolare materialmente, vale a dire attraverso forme fisiche di impedimento, il funzionamento degli organi parlamentari e a precludere ad altri deputati la possibilita' di esercitare le proprie funzioni".

"Si tratta di comportamenti di estrema gravita', che non conoscono precedenti per le modalita' del loro svolgimento", aggiungono i questori Paolo Fontanelli e Gregorio Fontana nella loro relazione. "Mai prima d'ora, infatti, erano stati messi in atto da parte di un gruppo cosi' numeroso di deputati comportamenti volti a impedire fisicamente l'espressione del voto da parte degli altri deputati o la partecipazione ai lavori di un organo parlamentare".

Il riferimento, in particolare, e' ai fatti avvenuti a Montecitorio nelle commissioni Affari costituzionali e Giustizia della sera del 29 gennaio e della mattina del 30 gennaio, quando, secondo i due deputati, sono stati messi in atto "comportamenti finalizzati a interrompere e a impedire le sedute", e durante la seduta del 24 gennaio con "l'interruzione della votazione per appello nominale sulla questione di fiducia sul testo del dl Imu - Bankitalia mediante impedimento fisico dell'accesso al corridoio della votazione sottostante il banco della Presidenza". Per il primo dei sue episodi Fontana e Fontanelli chiedono di sentire 12 deputati, per il secondo 23.

Per i disordini a Montecitorio del 29 e 30 gennaio e per quelli del 24 gennaio e del 4 dicembre, l'ufficio di presidenza della Camera sentira' da giovedi' prossimo piu' di 40 deputati. Questo pomeriggio i questori Paolo Fontanelli (Pd) e Gregorio Fontana (FI) hanno depositato la relazione sulla bagarre esplosa in Aula dopo l'applicazione della tagliola sul dl Imu - Bankitalia e il giorno seguente nelle commissioni Giustizia e Affari costituzionali, dove si votava il mandato al relatore della legge elettorale.

Il comportamento del deputato di Scelta civica Stefano Dambruoso durante i disordini nell'Aula di Montecitorio del 29 gennaio scorso "e' risultato evidentemente estraneo alle funzioni da questi ricoperte". E' quanto affermano i questori Paolo Fontanelli e Gregorio Fontana nella loro relazione presentata all'Ufficio di Presidenza. Di "eccezionale gravita'" viene invece giudicato il comportamento di Alessandro Di Battista per l'accesa discussione con il presidente dei deputati del Pd, Roberto Speranza, nella sala stampa della Camera.

Tags:
cameram5squestori
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.