A- A+
Politica
Migranti, Zaia: “Rischio boom contagi”. Boccia: “Italiani il 75% dei positivi"

Migranti, Boccia a Salvini: 75% dei positivi sono italiani

"Il 75% dei positivi sono italiani, contagiati da altri italiani": a sottolinearlo è il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, che in un'intervista al Corriere della Sera ha criticato la linea del leader leghista, Matteo Salvini, su Covid e migranti accusandolo di creare "un clima d'odio". "Quanto ai positivi stranieri salvati in mare, vengono tutti sottoposti a test e tamponi e molti di loro ripartono immediatamente. Non mi pare il tema", ha insistito. "Salvini nega l'emergenza sanitaria e prova a riportare il Paese nel clima di odio e rabbia su sicurezza e immigrazione ma siamo in un'altra fase", ha sottolineato il ministro.
Sul dietrofront sul distanziamento nei treni ad Alta velocità, Boccia ha minimizzato: "I ministri della Salute edei Trasporti si sono raccordati subito e hanno definito regole che garantiscono massima sicurezza. Le aziende avevano spinto verso un'accelerazione ma è bene essere prudenti". 

Coronavirus, Zaia: con migranti si rischia bomba di contagio

È sacrosanto aiutare chi scappa dalla morte e dalla fame, ma non chi arriva con il barboncino e lo smartphone. Noi abbiamo l'obbligo di difendere la salute dei cittadini": ad affermarlo è il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in un'intervista al Corriere della Sera. "Avere focolai, e sapere che ci sono migranti che arrivano da zone in cui il tampone è solo un'opinione, crea una bomba di contagio", ha avvertito il governatore leghista.

"La mascherina in Veneto è obbligatoria, prorogata fino al 15 ottobre", ha ricordato, "poi rivaluteremo". Per Zaia "c'è una cosa, in verità, che dovrebbe fare l'Oms: stabilire quali sono le aree Schengen sicure a livello sanitario e quali no. E' fondamentale: oggi subiamo tutto ciò che arriva da fuori".  

"Se si pensa di risolvere i problemi guardando l'Rt mi viene da ridere", ha aggiunto Zaia, "io vengo dalla campagna e sono pragmatico: guardo le terapie intensive, che indicano l'aggressività del virus, e i ricoveri". Il 18 maggio "si sono fatte le aperture vere con il dpcm: siamo crollati su tutti i valori. Quel giorno avevamo 541 ricoverati, oggi 113. Sono 428 in meno. Terapie intensive: 51 contro 7. Io non ho nulla contro l'Rt o R0. Il contagio più lo cerchi e più lo trovi. Io trovo inquietante che si debba guardare questa classifica. Non accetto l'idea mediatica che siamo diventati un lazzaretto".

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    migrantizaiaboccia
    Loading...
    in evidenza
    Diletta Leotta, sirena in mare Lato B e pose zen... Le foto

    Belen, Fico e... Gallery Vip

    Diletta Leotta, sirena in mare
    Lato B e pose zen... Le foto

    i più visti
    in vetrina
    Previsioni meteo settimana: Ferragosto rovente, temperature fino a 40°

    Previsioni meteo settimana: Ferragosto rovente, temperature fino a 40°


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Maserati svela la Ghibli e Quattroporte Trofeo, le più veloci di sempre

    Maserati svela la Ghibli e Quattroporte Trofeo, le più veloci di sempre


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.