A- A+
Palazzi & potere
Covid, ecco la verità sulla zona rossa

Gli atti formali erano praticamente pronti. Poi… poi non se ne fece nulla. E ancora siamo qui a parlarne, a chiederci se la zona rossa in Val Seriana avrebbe cambiato qualcosa oppure no, scrive Giuseppe De Lorenzo sul Giornale.it (https://www.ilgiornale.it/news/politica/atti-formali-erano-pronti-poi-ecco-verit-sulla-zona-rossa-1917700.html).

Le istituzioni lombarde la chiedevano, i dati lo consigliavano. Ma a Roma il processo si inceppò, spostò la decisione di qualche giorno, fino a non prenderla più. Molto si è detto sulla mancata chiusura della Bergamasca. Le immagini dei camion dell’esercito carichi di bare hanno fatto il giro del mondo. E le domande sono ancora molteplici. Si poteva evitare la strage isolando il focolaio? Chi decise di temporeggiare? Le forze dell’ordine erano pronte, ma sono rimaste inermi per giorni in hotel: perché non sono state dispiegate sul territorio?

Speravamo di trovare qualche risposta nel libro scomparso di Roberto Speranza. Rimaniamo delusi. Tuttavia il racconto che fa il ministro di quei giorni è interessante, e merita di essere letto. Il capitolo sull’”Italia blindata” si concentra nei primi dieci giorni di marzo, quando - scrive il ministro - “i dati della Lombardia sono i più preoccupanti”. A Codogno a dire il vero dopo alcuni giorni di blocco la situazione fornisce segnali positivi. Ma è fuori dai focolai iniziali che la faccenda si complica. “L’area del contagio è sempre più estesa”. Bergamo e la Bergamasca registrano numeri drammatici. “In queste ore - ricorda Speranza - si valuta se istituire nuove zone rosse”. Perché non vengono realizzate, se l’esperienza del Lodigiano lasciava intuire potessero essere utili?

Commenti
    Tags:
    covidzona rossasperanzagoverno
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Zinga e "Che GueBarbara" La sinistra riparte da qui?

    Pd, la crisi vissuta con ironia...

    Zinga e "Che GueBarbara"
    La sinistra riparte da qui?

    i più visti
    in vetrina
    Taylor Mega: "Parlami alle spalle se ci riesci". Le foto da sogno

    Taylor Mega: "Parlami alle spalle se ci riesci". Le foto da sogno


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes lancia EQV, monovolume a trazione elettrica

    Mercedes lancia EQV, monovolume a trazione elettrica


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.