A- A+
Palazzi & potere
Parlamento: ha lavorato solo un giorno su 3 e ora va in ferie

Il Parlamento chiude i battenti per le vacanze estive. Il tempo di convertire in legge il decreto dignità, ancora qualche spicciolo di sedute e deputati e senatori adesso potranno finalmente andare in ferie fino a settembre inoltrato. Non che in questi mesi a Montecitorio e palazzo Madama si siano particolarmente ammazzati di lavoro, non che l' operosità sia stato un tratto distintivo di questo inizio di legislatura, scrive il Messaggero. Dall' insediamento delle camere, il 23 marzo scorso, sono passati 136 giorni, quattro mesi circa. In questo periodo, le sedute alla Camera sono state appena 38, una ogni 3 giorni e mezzo, mentre al Senato anche meno: 31, una ogni 4 giorni e mezzo. Emblematico anche il dato sulle ore complessive lavorate: 167, pari a poco più di 4 ore per volta, che diventano meno di due e mezzo per l' attività legislativa.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
parlamentoferie
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4

Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.