A- A+
Palazzi & potere
Pd, sta per scoccare l'ora di un cattolico al comando?

Anche se ufficialmente il silenzio è tombale, all'interno del governo sanno benissimo che la "parata" allestita da Farnesina e Palazzo Chigi all'aeroporto di Ciampino per l'arrivo di Silvia Romano in Italia non è stata per niente apprezzata al Quirinale dove si è preferito di gran lunga l'understatement del Ministro della Difesa Guerini che ha accuratamente evitato di partecipare alla gara della visibilità coi colleghi del governo. "Non è soltanto una questione di eleganza, ma anche di sostanza politica" spiega chi ha avuto modo di sondare gli umori del Colle. D'altra parte tutti sanno che il politico di Lodi si muove sempre in stretta sintonia con il Quirinale che, insieme a Conte e al Ministro della Difesa è il vero artefice della liberazione della cooperante.

Ed ora, nel Partito Democratico c'è chi starebbe addirittura accarezzando l'idea di lanciare in un prossimo futuro Lorenzo Guerini come segretario Dem al posto di Nicola Zingaretti (d'altra parte Zinga aveva promesso il Congresso entro l'anno, spiegano dal Nazareno). Un cattolico, Guerini, che potrebbe mettere d'accordo tutti nei tre palazzi (tutti cattolicissimi) che contano veramente in Italia e che rappresentano l'ossatura del potere nel belpaese: Palazzo Chigi, Quirinale e Vaticano.

La partita è delicatissima perchè nei prossimi mesi (ma forse anche più a breve, già a partire dalle prossime settimane se l'Italia dovesse accettare il Mes) sul belpaese pioveranno quattrini da Bruxelles, una vera manna dal cielo per un paese come l'Italia ridotto allo stremo e che ormai ha già dato fondo a tutte le sue risorse. Ed è proprio in vista dell'appuntamento con la "ricostruzione" del paese che si starebbe pensando di "blindare" anche il Nazareno portando un cattolico doc al comando (soluzione che, spostando il baricentro del partito, secondo molti sarebbe utile pure per favorire la nascita di nuove aggregazioni centriste e per future maggioranze governative ad oggi impensabili).

Ipotesi che hanno ripreso fiato dopo la vicenda delle "mascherine" anti coronavirus pagate in anticipo dalla Regione Lazio e mai arrivate denunciata dalle Iene. Vicenda, si badi bene, della quale Zingaretti, governatore della Regione e segretario Pd sostiene di essere vittima e di sicuro lo è. D'altra parte dal Nazareno ostentano sicurezza. "Tutto chiacchiericcio politico. Zingaretti ha portato il Pd ad un passo da diventare il primo partito italiano e la destra si è scatenata contro. Tutto qui". Ma se la vicenda dovesse ingigantirsi, politicamente le cose potrebbero mettersi male.

Loading...
Commenti
    Tags:
    pdguerinicattolicivaticanoquirinalezingaretti
    Loading...
    in evidenza
    Smart working, soft skills Ripensare il lavoro post-Covid

    Il rigoletto

    Smart working, soft skills
    Ripensare il lavoro post-Covid

    i più visti
    in vetrina
    Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

    Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive

    Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.