A- A+
Politica
Covid, nulla sarà come prima. Il libro sui piani del "Grande Reset"

Il Grande Reset. Da quando il massmediologo Carlo Freccero ne ha parlato in tv è nato un grande interesse sul tema. In Italia la prima a scriverne è stata l’economista Ilaria Bifarini con il libro omonimo “Il Grande Reset” che ha avuto grandi riscontri di vendite in rete. Affaritaliani.it l'ha intervistata.

Qual è la tesi del libro?

Il Grande Reset è una proposta del World Economic Forum (WEF) per ricostruire l'economia dopo la pandemia in modo, dicono loro, sostenibile. È stata presentata nel maggio 2020 dal principe Carlo di Galles e dal direttore del WEF Klaus Schwab. Schwab dice esplicitamente che non si tornerà mai più alla vecchia normalità. Ci sarà la quarta rivoluzione industriale. 

Schermata 2021 09 30 alle 12.30.32
 

Ci spiega cos’è la quarta rivoluzione industriale? Lei scrive che la pandemia è stata gestita e sfruttata con il fine di applicare questo Grande Reset?

La pandemia è sfruttata come catalizzatrice per attuare una quarta rivoluzione industriale, sulla quale da tempo puntavano e che si basa prevalentemente sull’intelligenza artificiale che fa da supporto ed è affiancata dalla green economy. Avremo una società sempre più basata sul digitale, sul distanziamento sociale, sulla telemedicina, il telelavoro, ci sarà la sostituzione dei vecchi lavori con l'intelligenza artificiale e sempre più una società del controllo basata sulla maggiore sorveglianza dei cittadini.

C’è chi dice che siete dei complottisti e che queste sono fantasie...

Io ho fatto un’esposizione documentata di cosa scrivono e propongono i grandi consessi che poi indirizzano il mondo. Paradossalmente mi ritrovo contro proprio i cosiddetti ‘complottisti’ che vedono invece il mondo diviso in due, tra le forze del bene e del male. La mia è invece un’analisi economica di cosa sta accadendo spiegando le conseguenze sociali.

Altri detrattori dicono: “magari avessimo un mondo del genere, voi sostenete delle tesi improbabili”. Lei che risponde?

Sì, per alcuni è un mondo utopistico che prevede il ritorno a una vita più lenta, a meno consumi, a una decrescita felice ma che di fatto sarà infelice per la stragrande maggioranza delle persone, se vediamo quanto sta accadendo in Cina in questi giorni.

Cosa sta accadendo in Cina?

Ci sono sedici province del nord est in lockdown energetico. Vuole dire blackout elettrici programmati, città buie, case e negozi a lume di candela, fabbriche ferme. Presto arriverà anche da noi, in nome della lotta al riscaldamento climatico e di una decrescita infelice. Siamo pervasi dalla cultura del disastro che è imminente, sullo stile Greta Thunberg che dice “la casa è in fiamme”, e la colpa è della popolazione, che accetterà di buon grado i sacrifici richiesti per espiare le pene. La colpa è sempre attribuita alla gente e non a chi gestisce il sistema di produzione.

Lei parla di un’idea di società, di un progetto dove chi propone il Grande Reset non si nasconde affatto

Sì, per nulla. Sotto il profilo economico prevede la distruzione del piccolo, che è sempre poi il pallino di alcuni economisti neoliberisti, in favore del gigantismo. Si vogliono eliminare tutti i vecchi mercati e in particolare le piccole e medie imprese a favore delle grandi multinazionali.

(Segue...)

Commenti
    Tags:
    grande resetgrande reset freccerogrande reset bifarinigrande reset pianogrande reset cosa prevedegrande reset pandemiagrande reset schwabworld economic forum grande resetgrande reset società controllo
    in evidenza
    Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

    Meteo

    Arriva l'aria polare dalla Svezia
    Fine maggio brividi. Previsioni

    i più visti
    in vetrina
    Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

    Scatti d'Affari
    SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


    casa, immobiliare
    motori
    DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

    DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.