A- A+
Politica
Esclusivo/ Tasse, pensioni, disoccupati... Il piano economico di Renzi


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


L'INTERVISTA

Il governo guidato da Matteo Renzi ridurrà le tasse?
"Quello su cui abbiamo lavorato in queste settimane con diverse persone ha esattamente come fine quello di ridurre le tasse in maniera permanente".

Come?
"Per farlo su base permanente bisogna coprire quella riduzione delle tasse con cambiamenti che durano nel tempo. Se io dico che riduciamo la pressione fiscale con un'entrata straordinaria, se scopriamo ad esempio tesori sommersi, quella riduzione dura un anno e basta. Tutto il lavoro che abbiamo fatto è per assicurare che il taglio non sia solo possibile ma anche permanente".

In altre parole?
"Se le tasse sul lavoro le riduciamo in modo permanente cambiano i comportamenti e le gente spende di più. Il senso del nostro intervento sarà proprio quello di una riduzione fiscale che duri nel tempo".

Irap, Irpef...?
"Il segretario ha già parlato di una riduzione dell'Irap, che influisce sul costo del lavoro, e in aggiunta ci sarà anche una riduzione del carico fiscale diretto sul lavoro, cioè l'imposta sui redditi. Vogliamo anche resituire al lavoro, che è l'attività più penalizzata in questo Paese. Vogliamo che sia invece quella più sostenuta. Dobbiamo dare coraggio al lavoro".

Può dirmi di quanto scenderanno le tasse?
"No, sarà esattamente il tema del discorso di Renzi".

E' possibile un aumento della tassazione sulle rendite finanziarie?
"Renzi di questa cosa ne ha già parlato ed è un'ipotesi che è stata vagliata".

E le coperture? Taglio della spesa...
"Se non taglio la spesa come assicuro che la riduzione fiscale sia permanente?".

Ma taglio della spesa centrale o periferica?
"La spesa si spalma a diversi livelli. In realtà dobbiamo pensare al taglio della spesa per funzioni, alcuni sono centrali e altre condivise con le Regioni".

E' possibile un tetto massimo per le pensioni?
"Sulle pensioni è stato già approvato dal Parlamento un contributo di solidarietà. La Corte Costituzionale poi è stata molto chiara: non si può intervenire in modo discriminante. Comunque le pensioni staranno al di fuori di questo taglio generale".

La riforma Fornero sul mercato del lavoro verrà cambiata?
"Stiamo parlando dell'allargamento e dell'universalizzazione degli ammortizzatori sociali e in particolare dell'assegno di disoccupazione. Questa è l'ipotesi su cui stiamo lavorando al momento. Sul resto vedremo".

Quindi assegno per i disoccupati...
"Sì, c'è un problema di estensione della platea dei beneficiari, al momento sono circa due milioni i lavoratori italiani che non sono coperti né dalla cassa integrazione né dai fondi di solidarietà e bisogna estendere l'assegno a tutti. Dobbiamo tutelare il lavoratore a prescindere dal settore in cui lavora e dal suo inquadramento".

Burocrazia. Sarà più facile aprire un'azienda?
"Renzi ha concluso la sua relazione in Direzione con le parole semplice e coraggioso. Sostenere le persone quando rischiano e lavorano. E regole semplici, poche ed efficaci. Non solo per l'apertura ma che per la gestione di un'azienda. Se lei guarda le statistiche, l'Italia è uno dei paesi in cui la natalità delle aziende è più alta e il problema è che fanno fatica a crescere perché non hanno alcun sostegno. Quindi semplicità non solo nell'apertura ma soprattutto nella gestione dell'azienda".

L'Articolo 18 è un bel tema...
"In questo momento ci concentriamo sul fisco e su tutto ciò che crea lavoro. Le regole le vedremo più avanti".
 

Tags:
renzitasselavoro
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Sky Calcio, tagliato il costo dell'abbonamento. E il pacchetto Sky Sport...

Sky Calcio, tagliato il costo dell'abbonamento. E il pacchetto Sky Sport...


casa, immobiliare
motori
Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in

Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.