A- A+
Politica
Piazza della Loggia, dal Gup di Brescia stop al governo: non sarà parte civile

Piazza della Loggia, il Gup stoppa il governo: non sarà parte civile

Il Gup di Brescia ha respinto la costituzione di parte civile della Presidenza del Consiglio dei ministri nel procedimento a carico di Roberto Zorzi per la strage di Piazza della Loggia. Secondo quanto apprende l'AGI da fonti legali, uno dei motivi dell'esclusione del governo dal processo è che l'istanza di costituzione di parte civile è stata presentata tardivamente. 

Il 23 marzo scorso la Presidenza del Consiglio aveva fatto sapere di non avere ricevuto la fissazione dell'udienza preliminare dopo non essersi presentata alla prima udienza del procedimento a carico di Marco Toffaloni, minorenne all'epoca dei fatti e per questo imputato davanti al Tribunale dei Minori. In seguito, in una nota aveva comunicato e che avrebbe presentato un'istanza di remissione in termini ai giudici per riuscire a essere parte civile, cosa che poi hanno fatto gli avvocati dello Stato.

Oggi la giudice l'ha bocciata nell'udienza a carico di Roberto Zorzi, che era invece maggiorenne ai tempi della strage e viene quindi giudicato dal Tribunale 'ordinario'. Secondo la nuova inchiesta della Procura di Brescia, Roberto Zorzi e Marco Toffaloni sarebbero stati gli esecutori materiali della strage del terrorismo nero che il 20 maggio 1974 provocò otto morti e oltre cento feriti durante una manifestazione sindacale antifascista in Piazza della Loggia. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bresciagovernogupparte civilepiazza della loggia





in evidenza
Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”

La conduttrice vs Striscia la Notizia

Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”


in vetrina
Affari in Rete

Affari in Rete


motori
Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.