A- A+
Politica

Di Tommaso Cinquemani
 

video mediaset renzi larghe intese
 
BANNER

L'incubo di Matteo Renzi si sta concretizzando. Le primarie di domenica prossima vedranno un drastica diminuzione dei partecipanti. Nelle settimane scorse si dava come soglia minima per evitare il flop quella dei due milioni di votanti. Oggi i dati dicono che non supereranno il milione e ottocentomila. A spiegarlo ad Affaritaliani.it è Nicola Piepoli, decano dei sondaggisti italiani, che proprio l'anno scorso aveva fatto gli exit poll per la Rai. Non esistono dati certi, ne sondaggi sul numero dei partecipanti, ma il dato sulla partecipazione può essere desunto dall'interesse verso il dibattito televisivo su SKY. Nel 2012 guardarono il match in 4 milioni e 569mila, venerdì gli italiani attaccati allo schermo erano quasi la metà, 2milioni e 537mila. Un calo di due milioni che, fatte dovute proporzioni, può dare una idea su chi si recherà alle urne l'otto dicembre. "Posto che i partecipanti nel 2012 sono stati 3,1 milioni, quest'anno non dovrebbero superare il milione e ottocentomila", spiega Piepoli.

A Firenze la paura è che una mancata investitura popolare porti ad una vittoria dimezzata del sindaco: una leadership non solida che venga messa in discussione in continuazione. Renzi guiderà sì il partito, ma la sua presa non sarà così forte come avrebbe voluto. Impossibilitati a vincere, i 'nemici interni' di Renzi si sfregano le mani pensando al flop di domenica e non faranno nulla per chiamare gli italiani alle urne. I motivi della probabile debacle sono due: primo, la disaffezione verso il partito e i suoi meccanismi. Lo dimostra il tesseramento. Non solo quest'anno si sono iscritti meno italiani rispetto al 2112. Ma con la chiusura anticipata del tesseramento e i brogli sparsi qua e là è emerso un partito poco trasparente, influenzato da capibastone e cacicchi. C'è poi la sensazione diffusa che queste primarie abbino un finale già scritto: la vittoria di Matteo Renzi. E a nessuno interessa andare a votare per una sfida che si considera già vinta… o persa.

 twitter@Tommaso5mani

Tags:
primariepdrenzicuperlo
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.