"Quella di Renzi era una vittoria annunciata, ma adesso che è segretario non cambia nulla in Parlamento". Riccardo Nuti, esponente di spicco del Movimento 5 Stelle, con una intervista ad Affaritaliani.it chiede che si torni il prima possibile alle urne: "Questo Parlamento è allo sbando. E' incapace di fare le riforme. Ridiamo la parola agli elettori il prima possibile". E sulla possibilità che il M5S trovi delle convergenze con il Pd su legge elettorale e riduzione del numero dei parlamentari è scettico: "Renzi dice tante cose, ma metterle in pratica è un altro discorso. Vediamo cosa faranno in Parlamento".

Che cosa pensa della vittoria di Matteo Renzi?
"Non è una notizia, era una vittoria annunciata. Ma con Renzi segretario non cambia nulla. Sono sempre gli stessi parlamentari, se cambiassero opinione a seconda del segretario che hanno significherebbe che non sono altro che pigiatasti e burattini. Una cosa da evidenziare però è il fatto che in una anno hanno perso un milione di voti".

Ma l'anno scorso erano primarie di coalizione.
"Peggio ancora. Non è che Sel possa aver portato chissà quanti voti in più, contando che vale il 3%".

Renzi ha detto che la Cancellieri avrebbe dovuto fare un passo indietro sulla vicenda Ligresti. Cercherete una convergenza col Pd?
"Noi andiamo per la nostra strada, se vogliono votare la nostra mozione ben venga. Renzi può anche dire che lo farà, poi bisogna vedere cosa fanno in Parlamento. Anche Bersani aveva detto che gli F35 erano uno spreco inaccettabile, poi però a votato a favore".

Matteo Renzi ha dichiarato di voler ridurre il numero dei parlamentari e modificare l'assetto del Senato. Almeno su questo cercherete un accordo?
"Noi la riduzione dei parlamentari l'abbiamo nel programma. Renzi fa finta o non sa come funziona il Parlamento. Il problema non è solo la riduzione del numero dei parlamentari, ma anche la qualità dei parlamentari stessi. Continuiamo ad avere persone che votano delle marchette, come il condono sulle slot machine".

Una legge elettorale che seleziona gli eletti attraverso le preferenze migliorerebbe al situazione?
"Sarebbe un primo passo. La preferenza deve essere reintrodotta. Non è più possibile che i cittadini non scelgano i parlamentari. Ma bisogna anche informare gli italiani su quello che gli onorevoli votano in Aula".

Secondo lei Renzi farà cadere Letta?
"Sono problemi loro. Noi siamo sempre pronti a votare e auspichiamo che si torni alle urne il prima possibile. Abbiamo visto che questo Parlamento sulla legge elettorale non può fare molto, è allo sbando. Certo che se per tornare a casa si deve passare da Letta a Renzi…".

 twitter@Tommaso5mani

2013-12-08T21:35:34.76+01:002013-12-08T21:35:00+01:00truetrue1356116falsefalse6Politica/politica4131064513562013-12-08T21:35:34.84+01:0013562013-12-08T22:59:14.383+01:000/politica/primarie-riccardo-nuti-renzi-segretariofalse2013-12-08T22:02:41.41+01:00310645it-IT102013-12-08T21:35:00"] }
A- A+
Politica

Di Tommaso Cinquemani

Riccardo Nuti
 

"Quella di Renzi era una vittoria annunciata, ma adesso che è segretario non cambia nulla in Parlamento". Riccardo Nuti, esponente di spicco del Movimento 5 Stelle, con una intervista ad Affaritaliani.it chiede che si torni il prima possibile alle urne: "Questo Parlamento è allo sbando. E' incapace di fare le riforme. Ridiamo la parola agli elettori il prima possibile". E sulla possibilità che il M5S trovi delle convergenze con il Pd su legge elettorale e riduzione del numero dei parlamentari è scettico: "Renzi dice tante cose, ma metterle in pratica è un altro discorso. Vediamo cosa faranno in Parlamento".

Che cosa pensa della vittoria di Matteo Renzi?
"Non è una notizia, era una vittoria annunciata. Ma con Renzi segretario non cambia nulla. Sono sempre gli stessi parlamentari, se cambiassero opinione a seconda del segretario che hanno significherebbe che non sono altro che pigiatasti e burattini. Una cosa da evidenziare però è il fatto che in una anno hanno perso un milione di voti".

Ma l'anno scorso erano primarie di coalizione.
"Peggio ancora. Non è che Sel possa aver portato chissà quanti voti in più, contando che vale il 3%".

Renzi ha detto che la Cancellieri avrebbe dovuto fare un passo indietro sulla vicenda Ligresti. Cercherete una convergenza col Pd?
"Noi andiamo per la nostra strada, se vogliono votare la nostra mozione ben venga. Renzi può anche dire che lo farà, poi bisogna vedere cosa fanno in Parlamento. Anche Bersani aveva detto che gli F35 erano uno spreco inaccettabile, poi però a votato a favore".

Matteo Renzi ha dichiarato di voler ridurre il numero dei parlamentari e modificare l'assetto del Senato. Almeno su questo cercherete un accordo?
"Noi la riduzione dei parlamentari l'abbiamo nel programma. Renzi fa finta o non sa come funziona il Parlamento. Il problema non è solo la riduzione del numero dei parlamentari, ma anche la qualità dei parlamentari stessi. Continuiamo ad avere persone che votano delle marchette, come il condono sulle slot machine".

Una legge elettorale che seleziona gli eletti attraverso le preferenze migliorerebbe al situazione?
"Sarebbe un primo passo. La preferenza deve essere reintrodotta. Non è più possibile che i cittadini non scelgano i parlamentari. Ma bisogna anche informare gli italiani su quello che gli onorevoli votano in Aula".

Secondo lei Renzi farà cadere Letta?
"Sono problemi loro. Noi siamo sempre pronti a votare e auspichiamo che si torni alle urne il prima possibile. Abbiamo visto che questo Parlamento sulla legge elettorale non può fare molto, è allo sbando. Certo che se per tornare a casa si deve passare da Letta a Renzi…".

 twitter@Tommaso5mani

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pdrenzim5s
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.