A- A+
Politica
Qatargate, trovati 1,5 mln di euro: il compagno di Kaili parla coi giudici

Qatargate, un pentito e la procura di Milano aiutano gli inquirenti
 


Proseguono le indagini sulle presunte tangenti dal governo del Qatar a politici europei. Dopo quattro giorni di colpi di scena, cellulari sequestrati e uffici sigillati, c'è un "pentito" che sta collaborando con gli inquirenti belgi per fare luce su quella che ormai viene chiamata "Italian connection". Il giudice istruttore Michel Claise sta ricevendo assistenza giudiziaria anche dal pm di Milano Fabio De Pasquale. 


Qatargate, trovati in tutto oltre 1,5 milioni euro tra Kaili e Panzeri

Ammonta ad oltre un milione e mezzo di euro il totale delle banconote trovate dalla polizia belga nel corso delle perquisizioni alle abitazioni di Antonio Panzeri e dell'ex vicepresidente dell'Eurocamera Eva Kaili, entrambi agli arresti per il Qatargate. Nel domicilio di Kaili viveva anche Francesco Giorgi, anche lui agli arresti. E' quanto riportano i media belgi citando la polizia federale. Il computo comprende anche i contanti trovati nella valigia che il padre di Kaili aveva con sé mentre stava lasciando un albergo di Bruxelles. Il partner della Kaili starebbe rispondendo alle domande dei giudici. 

 

Qatargate, trovati altri soldi nella casa milanese di Giorgi


Una somma in contanti, intorno ai 20mila euro, è stata sequestrata a Francesco Giorgi, assistente europarlamentare e compagno di Eva Kaili, vice presidente del Parlamento europeo. I soldi sono stati trovati dalla Guardia di Finanza nel corso di un perquisizione di un’abitazione di sua proprietà ad Abbiategrasso, in provincia di Milano. Le attività sono state eseguite nell’ambito di un ordine di investigazione europeo della Procura federale di Bruxelles che indaga sul cosiddetto Qatargate.

Eva Kaili rimossa (quasi) all'unanimità

La plenaria del Parlamento europeo ha rimossa Eva Kaili, l'eurodeputato S&d in arresto per corruzione, dalla vice presidenza del Parlamento. I votanti sono stati 628: 625 a favore, un contrario e due astenuti.

Eva Kaili si dichiara innocente ed estranea alle tangenti dal Qatar

Il legale di Eva Kaili, la vice-presidente greca del Parlamento europeo arrestata con l'accusa di corruzione, ha assicurato che la sua assistita non ha mai accettato mazzette dal Qatar.

"Si dichiara innocente ed estranea alle tangenti dal Qatar", ha dichiarato l'avvocato Michalis Dimitrakopoulos, sul canale Tv greco Open TV. Rispondendo a una domanda sul denaro trovato a casa della donna a Bruxelles, il legale non ha confermato ne' smentito: "non ho idea se e quanto denaro sia stato trovato", ha detto.

Eva Kaili, socialista, 44 anni, una dei 14 vicepresidenti del Parlamento europeo, è stata arrestata venerdì scorso nella capitale belga. E' accusata di aver ricevuto denaro dal Qatar per difendere gli interessi del Paese che ospita in questi giorni la Coppa del mondo di calcio.

Notevoli somme in contanti sono state sequestrate dalla magistratura belga in una 20ina di perquisizioni, di cui 600 mila solo a casa di uno degli accusati, secondo la procura federale.  Oltre a Kaili, tre altre persone sono state arrestate, fra le quali il suo compagno italiano, mentre il padre, fermato venerdì, è stato poi liberato e "può tornare in Grecia", ha detto l'avvocato

Qatargate: sigilli all'ufficio dell'assistente di Bartolo

Gli uffici dell'assistente dell'eurodeputato Pietro Bartolo all'Eurocamera di Strasburgo sono stati posti sotto sigillo, ha constatato l'Ansa. I sigilli sono stati apposti questa mattina, ha confermato una persona del suo staff.

Qatargate, finora sequestrati 1,5 mln in contanti

Finora la polizia federale belga ha sequestrato nell'ambito dell'inchiesta sulla presunta corruzione dal Qatar un totale di 1,5 milioni di euro in contanti. Lo riporta Le Soir che ha pubblicato una foto dell'ingente somma sequestrata. Si tratta, scrive il giornale belga, dei soldi trovati nelle abitazioni dell'ex eurodeputato Antonio Panzeri e l'ex vice presidente Eva Kaili.
 

Nella pagina successiva le reazioni della politica italiana

Iscriviti alla newsletter
Tags:
dohaeva kaliliqatar gateqatar-gate





in evidenza
Carico abbondante di neve in arrivo, altro che primavera

Inverno pieno

Carico abbondante di neve in arrivo, altro che primavera


in vetrina
Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


motori
INEOS Fusilier: il nuovo 4x4 a zero e basse emissioni

INEOS Fusilier: il nuovo 4x4 a zero e basse emissioni

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.