A- A+
Politica
Renzi: "I corrotti pagheranno fino all'ultimo centesimo"

Mafia Capitale, parte l'indagine amministrativa. E interviene duramente anche Matteo Renzi che in un videomessaggio postato su Twitter.
 
Nel video il premier annuncia, inoltre, nuove misure anticorruzione che saranno decise nel Consiglio dei ministri di giovedì: "Quando uno che ruba può patteggiare e trovare la carta di uscita gratis di prigione come nel Monopoli - dice Renzi - questo è inaccettabile. In Italia su una popolazione carceraria di circa 50 mila persone, in carcere per corruzione con sentenza passata in giudicato sono solo 257. Giovedì mattina insieme al ministro Orlando nel Consiglio dei ministri porteremo 4 piccole grandi modifiche al nostro codice penale".

Nel merito, le modifiche prevedono l'allungamento del periodo di prescrizione per i reati di corruzione e l'aumento della pena minima da 4 a sei anni. Inoltre sarà reso "molto più semplice procedere alla confisca dei beni chi ha rubato ed è condannato con sentenza passata in giudicato". E "si dovrà restituire il maltolto fino all'ultimo centesimo se è provata la corruzione".

Tags:
renzicorruzione
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Covid-19, le regole europee per conviverci durante l’estate

Covid-19, le regole europee per conviverci durante l’estate


casa, immobiliare
motori
Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in

Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.