A- A+
Politica
Renzi: "No al collegamento Italicum-riforme"


Svolta del presidente del Consiglio: "Non si possono collegare la riforma elettorale e quella costituzionale". Di fatto decade la clausola che avrebbe previsto di non poter andare alle urne, anche se è l'Italicum viene approvato, prima dell'abolizione del Senato. Una norma che stava a cuore all'Ncd di Alfano ma che non piaceva a Forza Italia.

LE PAROLE DEL PREMIER MATTEO RENZI - "Se facciamo la legge elettorale si può fare eventualmente una clausola che dice che la legge elettorale entra in vigore nel 2016: noi la utilizzeremo solo nel 2018, ma va fatta subito perché altrimenti, dopo anni in cui si è promesso di fare le cose, rinviare sarebbe impossibile". Lo ha detto il premier Matteo Renzi, interpellato dai giornalisti ad Algeri.

"Non esiste la possibilità di un collegamento tra la riforma elettorale e quella costituzionale - ha proseguito il presidente del Consiglio - come se questa fosse una forma di clausola per condizionare l'entrata in vigore della legge elettorale". "Sarebbe - ha spiegato - un atto contro la Costituzione e un emendamento di questo tipo è già stato proposto ed è stato respinto". In ogni caso "le riforme vanno avanti - ha assicurato - con la convinzione che si sta facendo una legge elettorale efficace ma non solo: stiamo riformando il fisco, la giustizia, la pubblica amministrazione".

Tags:
renziitalicumriforme
in evidenza
Formazione continua e lavoro Ecco come superare il mismatch

La visione di Fondo For.Te.

Formazione continua e lavoro
Ecco come superare il mismatch


in vetrina
Grandi Stazioni Retail, allestito a Milano Sensation on Ice

Grandi Stazioni Retail, allestito a Milano Sensation on Ice


motori
Opel: presenta la Astra Collection

Opel: presenta la Astra Collection

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.