A- A+
Politica

Anna Finocchiaro ha apprezzato la linea sulle riforme decisa dal governo e preannunciato la presentazione a breve di un suo disegno di legge per il ritorno alla vecchia legge elettorale, il cosiddetto Mattarellum. "E' evidente che il percorso delle riforme costituzionali e' complesso e articolato. E bene secondo me ha fatto il presidente del Consiglio, nel disegnare l'architettura che lo definisce, a valorizzare il ruolo delle Commissioni Affari costituzionali per quello che riguarda la composizione della Convenzione", ha dichiarato la presidente della commissione Affari costituzionali del Senato.

"L'importante e' che comunque la centralita' del Parlamento non venga mai meno. Altrettanto importante mi sembra la sottolineatura compiuta dal premier sulla necessita' di cancellare in fretta il Porcellum", ha proseguito Finocchiaro. "E' chiaro che la nuova legge elettorale dovra' essere il risultato del lavoro complessivo di riforma costituzionale del nostro sistema. Ma la mia opinione e' che occorra mettere in sicurezza innanzitutto la abrogazione dell'attuale legge elettorale", ha chiarito. "Per questa ragione nei prossimi giorni presentero' un ddl, a cui sto lavorando, che prevedera' l'abrogazione del Porcellum e il ripristino della legge elettorale previgente, il Mattarellum, con le opportune modifiche, a cominciare da una norma per il riequilibrio della rappresentanza femminile", ha spiegato. "Quando poi le riforme costituzionali - e spero al piu' presto possibile - saranno approvate, si potra' adottare una riforma elettorale conseguente. Ma, per l'intanto, scongiuriamo il rischio che si possa mai tornare a votare con la legge Calderoli. Io penso che questa sia una consapevolezza comune alle forze politiche piu' responsabili. Sicuramente lo deve essere per le forze politiche che sostengono questo governo", ha concluso.

"Per il Pdl e' una questione dirimente: prima le riforme costituzionali e delle istituzioni e subito dopo una nuova legge elettorale che possa integrarsi nel modo migliore con la ridisegnata architettura dello Stato". Lo sottolinea il capogruppo alla del Pdl Renato Brunetta, che esprime "soddisfazione per l'annuncio fatto dal presidente del Consiglio, Enrico Letta, e dal ministro per le Riforme, Gaetano Quagliariello, dell'avvio di un percorso condiviso per la rivisitazione dell'architettura istituzionale dello Stato di cui l'Italia ha fortemente bisogno".

"Bene - prosegue Brunetta - il coinvolgimento del Parlamento con l'istituzione di una Convenzione che di fatto sara' composta dalle due Commissioni Affari Costituzionali di Camera e Senato, e guidata dai presidenti delle stesse, Francesco Paolo Sisto e Anna Finocchiaro. E bene anche un orizzonte temporale, 100 giorni, entro il quale la Commissione di esperti, nominata e presieduta dal premier Letta, dovra' elaborare le idee da consegnare al Parlamento. "Naturalmente - spiega Brunetta - in questo contesto va inserita anche la riforma della legge elettorale che pero', come ha giustamente fatto in questo contesto va inserita anche la riforma della legge elettorale che pero', come ha giustamente fatto notare l'ottimo ministro Quagliariello, e' legata indissolubilmente alla forma di governo che scaturira' dal lavoro dell'esecutivo Letta e del Parlamento". Di qui la condizione di affrontare prima le riforme costituzionali e poi quella del sistema elettorale.

Tags:
riformefinocchiaromattarellumpdl
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.