A- A+
Politica
Riforme subito. La minoranza Pd si metta il cuore in pace


Di Pietro Mancini


La maggioranza degli elettori del PD ha votato, nelle primarie e nel congresso, affinché le riforme in Parlamento fossero varate da Matteo Renzi e dai parlamentari, che le condividono.

Non da pur esimii senatori, come Mineo e Chiti, che vennero nominati parlamentari dallo statista emiliano, Pigi Bersani, che venne, nettamente, sconfitto alle elezioni politiche del 2013 dal collega ligure, Giuseppe Grillo detto Beppe.

E' la democrazia, bellezze!

E nelle democrazie alla linea della maggioranza devono ispirarsi, nelle votazioni in Parlamento, quanti vi credono. E non si può assistere al tentativo di sabotarla da parte della minoranza interna al PD, desiderosa di prendersi la rivincita, dopo la sconfitta nel partito.

 

Tags:
riformepd
in evidenza
La Piazza di Ceglie snodo delle elezioni. Il direttore Perrino ospita tutti i big - VIDEO

La V° edizione, dal 26 al 28 agosto

La Piazza di Ceglie snodo delle elezioni. Il direttore Perrino ospita tutti i big - VIDEO


in vetrina
Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"

Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"


casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio

Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.