A- A+
Politica

"Il Consiglio dei ministri ha approvato oggi una norma sulla responsabilita' civile dei magistrati". Lo annuncia in una nota il vicepremier, Angelino Alfano. "Il Consiglio dei ministri ha approvato oggi una norma di grande importanza - aggiunge Alfano - si tratta della norma che riguarda la responsabilita' dello Stato nei confronti dei cittadini per violazione manifesta del diritto dell'Unione europea da parte dei magistrati di ultimo grado, che crea danno ai nostri cittadini". Alfano sottoline che si tratta di "un intervento che risponde esattamente all'impegno assunto dal Governo, in Aula, il due ottobre e che adegua la nostra disciplina nazionale alla giurisprudenza comunitaria da cui origina la procedura di infrazione. La norma rientra nel perimetro di risposta alla infrazione e lascia in campo i referendum in materia di giustizia sui quali e' gia' stata grande la mobilitazione dell'opinione pubblica", conclude Alfano. Il comunicato finale del Cdm di oggi, recita che nell'ambito dei disegni di legge di recepimento delle normative Ue, per chiudere le procedure di infrazione, "in ottemperanza con la sentenza della Corte di Giustizia Ue, e' stata previsto che in caso di violazioni gravi e manifeste dell'ordinamento della Ue da parte di organi giurisdizionali di ultimo grado, lo Stato ne debba rispondere direttamente".

Tags:
alfanomagistrati
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida

Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.