A- A+
Politica
Salvini e i Radicali hanno presentato i quesiti in Cassazione
(fonte Lapresse)

Giustizia: Salvini e Radicali presentano quesiti referendum - Il leader della Lega Matteo Salvini insieme ad altri esponenti del Carroccio e del Partito Radicale, come Maurizio Turco, ha esposto un grande striscione davanti alla Corte di Cassazione con scritto "referendum Giustizia". Il comitato promotore, che ha la doppia presidenza Salvini-Turco, e' entrato in Cassazione per depositare i quesiti del referendum sulla giustizia.

Giustizia:Salvini,da 2/7 firme referendum,dote a governo Draghi - "Oggi e' una bellissima giornata di democrazia cambiamento e partecipazione popolare. Questo e' un referendum per una riforma vera, profonda e giusta della giustizia attesa da decenni: meno correnti nel Csm, processi veloci, responsabilita' civile di chi sbaglia, piu' tutele per i sindaci. Mentre il Parlamento andra' avanti nel processo delle riforme, gli italiani potranno accompagnare firmando da 2 luglio". Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, in Cassazione per il deposito dei quesiti. "La riforma in Parlamento? Il Parlamento e' pagato per fare le riforme della pa, della giustizia. Alcuni temi non potranno trovare spazio in Parlamento e li mettiamo nelle mani dei cittadini. E' un aiuto, portiamo una dote al governo Draghi che ha la nostra piena fiducia, e al paese", ha aggiunto.

Giustizia: Radicali, con referendum battaglia di democrazia - "Ci auguriamo che stavolta sara' la volta buona: e' un battaglia di democrazia, prima ancora che di civilta'". Lo ha dichiarato il segretario dei Radicali italiani Maurizio Turco, prima di entrare in Cassazione dove stamattina saranno depositati i quesiti referendari in materia di giustizia su cui Radicali e Lega, tra un mese, avvieranno la raccolta firme.

Commenti
    Tags:
    referendum giustizia salvini radicali
    in evidenza
    Covid vissuto con ironia

    Guarda la gallery

    Covid vissuto con ironia

    i più visti
    in vetrina
    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


    casa, immobiliare
    motori
    MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

    MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.