A- A+
Politica
Lega/ Salvini ad Affaritaliani.it: "Tosi corre contro Zaia? Auguri"


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Matteo Salvini mette la parola fine alla lite nel Carroccio con Flavio Tosi. Intervistato ad Affaritaliani.it, il segretario federale della Lega afferma: "Ribadisco che non ho più tempo per beghe interne. Ho tempo solo per lavorare e per aiutare Luca Zaia e il Veneto. Punto. Tutto il resto sono polemiche che non mi interessano. Non ci sono Consigli Federali all'ordine del giorno, non c'è niente. Quindi noi andiamo avanti con Luca perché ce lo chiedono i veneti".

E se Tosi si candida Governatore come ha minacciato? "Auguri, è il bello della democrazia", risponde Salvini. Che aggiunge: "Dal primo all'ultimo militante, se devono scegliere scelgono Zaia. Noi la scelta l'abbiamo già fatta, è stata approvata all'unanimità dal Consiglio Federale e con tutti i veneti presenti. Quindi se qualcuno si candida contro Zaia auguri".

Salvini poi smentisce un incontro per oggi con Silvio Berlusconi ad Arcore: "Non c'è nessun incontro, l'ho letto sui giornali". Ma Forza Italia appoggerà Zaia? "Penso di sì". E nelle altre Regioni si farà l'alleanza? "Non ho ancora sentito nessuno, vediamo. Se c'è un progetto condiviso e un candidato condiviso sì. Però bisogna vedere".

Tosi: via commissariamento o potrei dimettermi e candidarmi

"Se il Consiglio federale della Lega mantenesse la posizione del commissariamento valuterei le dimissioni da segretario della Liga Veneta. Poi a quel punto liberi tutti". Lo ha spiegato il sindaco di Verona e segretario della Liga Veneta Flavio Tosi, ai microfoni di '24 Mattino' su Radio 24. Tosi non ha nascosto che la frattura tra lui e Salvini sia vicinissima: "Se venisse portata avanti la linea del commissariamento la frattura sarebbe irreparabile - ha detto Tosi -. Spero che loro rivedano questa decisione presa, una decisione sbagliata".
Alla domanda se Tosi possa addirittura candidarsi a governare il Veneto il sindaco di Verona ha risposto: "Io sono stato da sempre fin troppo leale e corretto, quindi ho sempre sostenuto la candidatura di Zaia. L'ho fatto anche lunedì scorso, salvo poi essere commissariato. Ora, se ci fosse una frattura ognuno poi deciderebbe liberamente. Ma se così fosse non avremmo certo provocato noi la situazione, noi abbiamo chiesto solo un diritto scritto nell'art. 39 dello Statuto della Lega, cioè fare le liste. Se loro portano avanti questa frattura, allora ognuno può fare quel che vuole. Posso rimanere sindaco, ritirarmi in seminario o anche candidarmi a governatore".
Tosi ha spiegato le ragioni per cui ieri la Liga Veneta ha respinto il commissariamento: "Abbiamo deciso così a maggioranza per due motivi: uno è tecnico, perché serve un voto del Consiglio federale con maggioranza di tre quinti. Il problema sostanziale è il secondo: non è mai successo che la Liga Veneta venga commissariata a due mesi dal voto solo per fare le liste. E' un atteggiamento irrispettoso, tanto vale che le realtà regionali vengano chiuse e si decide tutto a Milano. E' una cosa profondamente scorretta".
Infine, chiesto un parere dei suoi spesso burrascosi rapporti con i segretari federali (prima Bossi, ora Salvini), Tosi ha detto: "Io sono un uomo libero e diversamente da tanti altri antepongo la coerenza e la dignità a qualsiasi altra cosa".

Tags:
salvinitosizaialegacarroccio
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
Al via gli ordini della nuova Jeep Grand Cherokee 4Xe hybrid

Al via gli ordini della nuova Jeep Grand Cherokee 4Xe hybrid


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.