A- A+
Politica
"Veneto Stato, oltre 100mila firme. L'indipendenza vale 21 miliardi"


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"Sono state superate le 100mila firme. Si tratta di un risultato incredibile ed eccezionale, oscurato vergognosamente da tv e giornali cartacei, per i quali conta di più una scoreggia di Renzi che 100mila veneti che firmano per l'indipendenza sotto la pioggia battente". Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, annuncia ad Affaritaliani.it l'esito della raccolta firme in tutto il Veneto per il referendum sull'indipendenza. "Saremo costretti, lo dico positivamente, a tornare in piazza nelle prossime settimane. Mettiamo queste firme nelle mani del Governatore Renzi per svegliare i partiti di destra e di sinistra, che sono titubanti e dormono. C'erano le file ai gazebo e hanno firmato non solo veneti ma anche cittadini di altre regioni che abitano e lavorano in Veneto. Non è soltanto un fattore culturale ma anche economico. Per il Veneto l'indipendenza vuol dire 21 miliardi di euro in più, che la Regione manda a Roma ma che non tornano indietro. Per ora puntiamo tutto sul Veneto, siamo convinti che poi Lombardia, Piemonte, Emilia e le altre regioni del Nord seguiranno a ruota".

Tags:
veneto

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.