A- A+
Politica
Santanché: Merkel dietro Napolitano. Contro Silvio 4 colpi di Stato


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Daniela Santanché è un fiume in piena. La 'pitonessa' parla con Affaritaliani.it di quanto accaduto nel 2011 e di come, secondo Forza Italia, si è arrivati alla sostituzione del governo Berlusconi con quello Monti. Accuse durissime contro Napolitano, il Pd e la cancelliere tedesca Angela Merkel.

Monti ha confermato tutto?
"Non avevo dubbi che Monti confermasse".

Quindi?
"Il problema è che è tutta una faida interna tra sinistra, Pd e vecchio Pci. La resa dei conti finale nel Centrosinistra si sta svolgendo sotto gli occhi degli italiani. Che ormai hanno capito che lo spread non è arrivato a 500 per Berlusconi ma lo hanno fatto arrivare a 500 per mettere Monti. Gli italiani hanno capito che il presidente della Repubblica non è più il presidente di tutti, ma gli italiani non capiscono come mai la politica non si occupa dei problemi delle famiglie, dei lavoratori e delle imprese".

Perché?
"Questo è un complotto tutto interno alla sinistra. E' la loro resa dei conti finale. Prodi, tessera numero uno De Benedetti, Monti... è una guerra. Hanno la guerra in casa, ma gli italiani ce l'hanno tutte le sere che non sanno come mettere insieme il pranzo con la cena".

Il ruolo di Napolitano?
"I quattro colpi di Stato hanno un nome e un cognome. Mancano ancora molti complici all'appello e spero che vengano fuori".

Perché quattro colpi di Stato?
"Ne ha fatti quattro".

Napolitano?
"Eh certo, come ha detto Berlusconi".

Chi sono i complici?
"Il sistema bancario nazionale e internazionale, le cancellerie...".

Ecco appunto. Secondo lei Angela Merkel ha giocato un ruolo per sostituire Berlusconi con Monti?
"So che Napolitano e Merkel si parlavano al telefono. So che Napolitano diceva che Monti convinceva la Merkel. Mi pare che l'ha convinta perché con il governo Monti abbiamo perso molta sovranità nazionale, ancora un po' ci facevano parlare tedesco. Lì è stato bravo".

Si ricorda i sorrisini della conferenza stampa Merkel-Sarkozy?
"Quei sorrisini sono la firma di quello che Napolitano insieme ai suoi complici stava tramando ai danni dell'Italia e degli italiani. Berlusconi è stato solo una vittima. Il problema è che sono state vittime anche gli italiani, perché quella montagna di miliardi di euro di chi ha fatto alzare lo spread lo pagano gli italiani. Non è vero che lo spread è arrivato a 500 per Berlusconi, perché era sotto 200. Questi hanno fatto di tutto per portare lo spread a 500 per avere la scusa per realizzare quel governo, quello Monti, che nasce in casa di banchieri e finanzieri. Basta vedere tutti i provvedimenti che il governo Monti ha fatto ai danni degli italiani e a favore delle banche".
 

Tags:
santanchènapolitanomerkelmonti

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Räikkönen certifica la “Giulia GTA”

Alfa Romeo: Räikkönen certifica la “Giulia GTA”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.