A- A+
Politica


Ancora dimissioni, anche se da relatore di un ddl e da parte di un esponente non Pd, in polemica con la linea Renzi. E' infatti il senatore Alessandro Maran, capogruppo di Scelta Civica in commissione Affari Costituzionali, ad annunciare che "alla luce delle piu' recenti dichiarazioni del segretario del Partito Democratico ho comunicato alla senatrice Finocchiaro, presidente della commissione Affari Costituzionali del Senato, le mie dimissioni dall'incarico di relatore del disegno di legge sul finanziamento pubblico ai partiti".

"La questione - spiega - e' molto semplice: non posso continuare ad accettare che Scelta Civica vada bene al Partito Democratico quando c'e' da tirare la carretta e sostenere ogni provvedimento del governo per venire poi presa a calci e ridicolizzata dal suo segretario quando si azzarda a offrire alla maggioranza e all'esecutivo le proprie proposte politiche. In modo particolare - conclude - se si considera che le idee che abbiamo proposto in questi mesi, porto ad esempio le proposte Ichino sul lavoro, hanno avuto nel Partito Democratico il principale ostacolo".

Tags:
scelta civicadimissionirenzi

i più visti

casa, immobiliare
motori
Lancia firma il suo primo monopattino elettrico

Lancia firma il suo primo monopattino elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.