A- A+
Politica
Si vota con l'Italicum? Ecco chi vince e chi perde. Dati. Sondaggio


L’iniziativa di Matteo Renzi per il cambiamento della legge elettorale ed il superamento del bicameralismo perfetto registra l’apprezzamento di una larga maggioranza dell’opinione pubblica: per il 71% degli italiani, intervistati dall’Istituto Demopolis, l’accelerazione voluta dal segretario del PD sblocca un processo di riforme fermo da anni.

Con l’Italicum - secondo la simulazione del Barometro Politico Demopolis - ci sarebbero alla Camera 5 partiti, qualunque sia la coalizione vincente. Per il Centro Sinistra, soltanto il PD, con 324 seggi in caso di vittoria o 180 in caso di sconfitta. Circa 115 deputati andrebbero al M5S. Per il Centro Destra, entrerebbero a Montecitorio Forza Italia, con 230 o 126 seggi in base all’esito elettorale, oltre al partito di Alfano ed alla Lega Nord, tornata da ieri in gioco grazie alla clausola di rappresentanza territoriale. Risulterebbero penalizzate le liste sotto il 4,5% che, in base alle attuali intenzioni di voto rilevate dall’Istituto Demopolis, rimarrebbero escluse anche se coalizzate: è il caso, ad esempio, di Fratelli d’Italia con AN, di SEL di Vendola, dell’UDC e di Scelta Civica, decisamente lontani anche dalla nuova soglia di accesso.

“Centro Sinistra e Centro Destra – afferma il direttore di Demopolis Pietro Vento – si attestano oggi intorno al 35%, separati da appena mezzo punto percentuale: al 35,2% la coalizione di Renzi, al 34,7% quella di Berlusconi. Entrambe in grado di superare facilmente l’asticella del 35% al primo turno. Più distante, al 22,6%, il Movimento 5 Stelle, caratterizzato da un consenso molto variabile e trasversale, in uno scenario in cui oltre un terzo degli italiani sceglierebbe oggi l’astensione. Se si tornasse oggi alle urne – prosegue Pietro Vento – nessuno dei due principali schieramenti raggiungerebbe al primo turno la soglia del 37% fissata dal nuovo accordo di ieri tra Renzi e Berlusconi, al fine di evitare eventuali rilievi della Consulta sul premio di maggioranza. Si renderebbe così necessario il secondo turno di coalizione”.
Come voterebbero gli italiani oggi, in caso di ballottaggio? Secondo il sondaggio condotto dall’Istituto Demopolis per il programma Otto e Mezzo, il 54% sceglierebbe il Centro Sinistra guidato da Renzi, il 46% voterebbe il Centro Destra. Alla Camera, grazie al premio di maggioranza, il PD avrebbe 327 seggi, il M5S 115; 32 andrebbero al Nuovo Centrodestra, 124 a Forza Italia, 20 alla Lega.

Nota informativa
L’indagine, diretta da Pietro Vento, è stata condotta il 29 e 30 gennaio 2014 dall’Istituto Demopolis, su un campione di 1.006 intervistati, rappresentativo dell’universo della popolazione italiana maggiorenne. Approfondimenti e metodologia su: www.demopolis.it

Iscriviti alla newsletter
Tags:
italicum
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Jeep presenta Wrangler 4xe Model Year 2022

Jeep presenta Wrangler 4xe Model Year 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.