A- A+
Politica


 

stefano fassina

Nuovo scontro sull’Imu tra Pd e Pdl dopo che il Fondo monetario internazionale ha bocciato il taglio della tassa sulla prima casa. Il partito di Berlusconi, con in testa il capogruppo alla Camera Brunetta e la “pasionaria” Daniela Santanchè si è schierato apertamente contro l’Fmi e giudica improrogabile l’eliminazione completa dell’Imu . Di diverso avviso il Partito democratico che preferisce concentrarsi più sull’abbassamento delle tasse sul lavoro piuttosto che su quelle sui patrimoni.

Stefano Fassina, vice ministro dell’Economia ed esponente di spicco del Pd, interpellato da Affaritaliani.it, dà ragione all’istituto guidato da Christine Lagarde: "Sull'Imu il Fondo Monetario Internazionale ha fatto una valutazione di buon senso". L'esponete del Partito democratico prosegue spiegando che  "è scritto in tutti i manuali di Economia 1 che per migliorare l'efficienza del sistema fiscale e favorire la produttività e la competitività va spostata la tassazione dai fattori produttivi ai patrimoni". Per Fassina  "eliminare l'Imu per le abitazioni di valore medio e basso, ridurla sui beni strumentali delle imprese, cancellarla sull'invenduto delle imprese edili e ridurre il cuneo fiscale, a partire dall'Irpef sul lavoro, sarebbe cosa buona e giusta. Forse –  conclude il viceministro  – un supplemento di riflessione che guardi più agli interessi del Paese e meno agli interessi di una sua parte sarebbe utile”.

Daniele Riosa twitter@DanieleRiosa

Tags:
fassinaimufmi

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes partnership con Phi Beach

Mercedes partnership con Phi Beach


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.