A- A+
Politica

di Pietro Mancini

A 91 anni, è scomparso Peppino Di Vagno - il cui padre, Giuseppe, fu vittima della violenza fascista, nei primi anni dello spietato regime di Mussolini - che entrò in Parlamento nel 1963, eletto nella lista del Psi alla Camera, nel collegio Bari-Foggia. A Montecitorio, Peppino Di Vagno, deputato brillante e sempre elegante "bon vivant", restò per 20 anni, fino al 1983, ricoprendo anche importanti incarichi di governo (sottosegretario al Mezzogiorno e agli Interni).

Di Vagno fu testimone di passaggi cruciali della storia politica italiana. In primis, l'incontro riservato, nel 1971, nella sua casa romana, in via del Tritone, fra Giacomo Mancini, a cui Di Vagno fu sempre vicino, e Aldo Moro, in cui il segretario del PSI offrì allo statista democristiano l'appoggio e i voti dei parlamentari socialisti per la presidenza della Repubblica. Moro rifiutò perché "non voleva spaccare la Dc". "I tempi non sono maturi", scrisse nella lettera, che inviò a Di Vagno, per ringraziarlo dell'ospitalità. "Quella fu la giornata più storica della mia vita", amava raccontare l'esponente socialista.

Al Quirinale, con i voti determinanti del MSI, ascese Giovanni Leone. Mentre, 7 anni dopo, il leader democristiano venne sequestrato e poi giustiziato dai terroristi. E proprio Moro, nel 1978, prima di morire, scrisse, dal "carcere" delle Brigate Rosse, una delle sue lettere proprio all'amico e corregionale, Di Vagno, pregandolo di insistere con il segretario del PSI, Craxi, e con Giacomo Mancini affinchè si opponessero alla "fermezza" della DC e del Pci e per aprire uno spiraglio utile alla sua liberazione. Purtroppo, prevalse la durezza cattocomunista e la vita di Moro venne sacrificata. Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inviato un sentito e non formale messaggio ai familiari e alla "Fondazione Di Vagno", esprimendo"sincera commozione" per la scomparsa del "parlamentare, uomo di governo e appassionato esponente del meridionalismo, nelle file del Partito Socialista Italiano". "La sua semplicità e cordialità umana" - ha aggiunto il capo dello Stato- "gli procurava larghe simpatie, anche nella sinistra di opposizione".

Tags:
politicastoriadi vagnomorte
in evidenza
"Io e Massara senza contratto Poco rispettoso da Elliott..."

Milan, Maldini attacca

"Io e Massara senza contratto
Poco rispettoso da Elliott..."

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.