A- A+
Politica
Vaccini, Draghi alle regioni: "Immunità a luglio, pensiamo alle riaperture"
(fonte Lapresse ) Mario Draghi

Draghi a Regioni, risponderemo a esigenza carenze personale

Con i presidenti di Regione il premier Mario Draghi ha fatto il punto sulle forniture dei vaccini per i prossimi mesi. La Commissione ha assicurato - ha detto Draghi - che le dosi dovrebbero essere più che sufficienti per raggiungere l’immunità per il mese di luglio in tutta l’Europa. Draghi ha ribadito che lo Stato farà di tutto per rispondere alle esigenze delle Regioni, anche con riferimento al tema delle carenze di personale. “Questo è l’atteggiamento del Governo: aiutarvi a raggiungere gli obiettivi che sono di tutti noi”.

Covid: Draghi, per Ue avremo immunità a luglio

"Per quanto riguarda le forniture dei vaccini per i prossimi mesi, la Commissione Ue ha assicurato che le dosi dovrebbero essere più che sufficienti per raggiungere l'immunità per il mese di luglio in tutta Europa". Lo afferma il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel suo intervento alla riunione odierna con le regioni.

Nell’intervento introduttivo alla riunione con le regioni, il Presidente del Consiglio Draghi è tornato su una frase pronunciata in Parlamento nei giorni scorsi: "Soltanto attraverso un sincero rapporto di collaborazione tra Stato Regioni si riuscirà a vincere questa battaglia".   Per Draghi "c’è il comune impegno ad assicurare non solo la sicurezza e la salute ma anche la ripresa  dell’attività economica".   

Il premier ha rinnovato l’invito a iniziare a guardare al futuro con ottimismo, sottolineando come la campagna vaccinale stia andando migliorando continuamente e rapidamente. "Gli obiettivi prefissati per aprile e maggio, in riferimento alle forniture di vaccini e al numero delle vaccinazioni, pari   al mezzo milione di vaccinati al giorno, non sembrano più così lontani".    

"Per quanto riguarda le forniture dei vaccini per i prossimi mesi la Commissione Ue ha assicurato  - ha detto Draghi - che le dosi dovrebbero essere più che sufficienti per  raggiungere l’immunità per il mese di luglio in  tutta l’Europa".    Draghi ha ribadito che lo Stato farà di tutto per rispondere alle esigenze delle Regioni, anche con riferimento al tema delle carenze di  personale. “Questo è l’atteggiamento del Governo: aiutarvi a raggiungere gli obiettivi che sono di tutti noi”.   

Per Draghi occorre ridare speranza al Paese, pensando a programmare e alle riaperture. “Bisogna cominciare ad aver di nuovo il ‘gusto del futuro’. Occorre uscire da questa situazione di  inattività. Sono certo che, tutti insieme , raggiungeremo qualunque obiettivo. Questa è la mia certezza, non è una speranza né un pronostico”

Draghi: non lontano obiettivo 500mila vaccini/die

Commenti
    Tags:
    mario draghiregionigovernocovidvaccinoripresa economica
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Il vaccino preferito dagli italiani? Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    Covid vissuto con ironia

    Il vaccino preferito dagli italiani?
    Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    i più visti
    in vetrina
    Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno

    Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati

    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.