A- A+
Politica
Caos Fi, scontro tra Verdini e Berlusconi


L’euforia per l’assoluzione definitiva per il processo Ruby è durata poco. E certo non è bastata a sanare le fratture ormai troppo profonde nel partito. Silvio Berlusconi l’ha capito ieri pomeriggio dopo il faccia a faccia a palazzo Grazioli con Denis Verdini. Un incontro teso e molto animato che non ha sciolto i nodi principali: quelli che sono alla base del documento firmato da 17 parlamentari vicini all’ex coordinatore in cui si chiede una gestione collegiale del partito e una ripresa del dialogo sulle riforme. Il senatore fiorentino, com'è suo costume, ha parlato fuori dai denti: ha ribadito che è stato un errore interrompere il dialogo con Renzi sulle riforme. Verdini poi non ha lesinato critiche al Cavaliere per avere permesso che prendesse le redini di Forza Italia quel cerchio magico che gli è ostile, capitanato da Maria Rosaria Rossi. Quindi ha chiesto la testa del capogruppo alla Camera, Renato Brunetta, da sempre nemico del patto del Nazareno.

Ma il Cavaliere non ha concesso granché: il capogruppo Brunetta allo stato resta blindato e di rivoluzioni alla guida del partito con accantonamento del cerchio magico non se ne parla. Di tutto si ridiscuterà solo dopo le regionali, alle quali Berlusconi resta convinto si debba andare assieme alla Lega, anche a costo di perdere voti, perché il centrodestra va ricostruito. I nodi saranno sciolti dopo il voto per le amministrative, perché prima non conviene a nessuno. Ma intanto Verdini ha pronti i suoi gruppi.

Tags:
verdiniberlusconi
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.