A- A+
Politica
Zingaretti ha già cambiato idea sul voto subito

Crisi politica, niente accordo ieri nella conferenza dei capigruppo sulla data in cui votare la mozione di sfiducia al premier Conte. Due maggioranze in Senato, da una parte il centrodestra di nuovo unito, dall’altra il Movimento 5 stelle, Pd e LeU ed Autonomie. Sarà dunque sfida oggi in aula mentre Salvini ha annunciato di essere pronto a ritirare i ministri.

Oggi in aula alle ore 18, il Senato voterà la conferma di quanto ha stabilito nella capigruppo ieri. Pd, Movimento 5 stelle, LeU e Autonomie, vogliono che il premier Conte faccia le sue comunicazioni sulla crisi il 20 agosto e solo poi si discuterà la mozione di sfiducia. Lega , Forza Italia e Fratelli d’Italia, invece hanno votato compatti per il voto di sfiducia a Conte il 14 agosto. La presidente Casellati in assenza dell’unanimità della capigruppo ha fatto ricorso all’aula, decisamente criticata da Dem e Leu. Intanto i Dem con sfumature diverse stanno operando per creare una nuova maggioranza . Renzi ha proposto un governo istituzionale, il segretario Zingaretti sarebbe più propenso a all’idea di un governo di più largo respiro che non si limiti a fare solo la manovra.

Oggi risulta essere una giornata cruciale per i due ex alleati, alle prese con la crisi di governo. “Non siamo attaccati alle poltrone” ha affermato Matteo Salvini. Il leader della Lega chiede un immediato ritorno alle urne senza perdere tempo. Su questo si è riunito il centrodestra intorno alla Lega e in mattinata è prevista una riunione tra Salvini, Berlusconi e Meloni, in vista di nuove elezioni. Le anime del centrodestra Lega Forza Italia e Fratelli d’Italia, quindi, si sono ricompattate anche sulla mozione di sfiducia a Conte, avanzata dalla Lega. A sostenere il Presidente del Consiglio, è il capo politico del Movimento 5 stelle, Di Maio, che chiede le dimissioni del ministri della Lega e smentisce categoricamente una apertura a Renzi. Vedremo cosa succederà cosa succederà nel centrosinistra. Si vedono ancora divisioni interne nel Pd e vedremo fin quando durerà. Zingaretti ha già cambiato idea sul fatto delle votazioni subito e che Renzi possa risultare utile al partito.

Ora infatti il segretario Dem Zingaretti, apre ad un governo che possa terminare questa legislatura e lancia un appello all’unità del partito ma dice no ad un governo istituzionale proposto dall’ex premier Renzi. Ma giorni fa Zingaretti, come ha scritto il 9 agosto su Il Fatto Quotidiano, Vincenzo Bisbiglia, non aveva detto “Voto subito e senza primarie. No a tecnici e Conte bis, anche se ce lo chiede Mattarella” ?

Commenti
    Tags:
    zingarettivotopd
    Loading...
    in evidenza
    L'ironia del web colpisce ancora Stavolta nel mirino c'è Di Maio

    Costume

    L'ironia del web colpisce ancora
    Stavolta nel mirino c'è Di Maio

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 5: DAYANE MELLO SENZA REGGISENO RIPRESA PER SBAGLIO. Gf Vip 5 news

    Grande Fratello Vip 5: DAYANE MELLO SENZA REGGISENO RIPRESA PER SBAGLIO. Gf Vip 5 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford Mustang Mach-E GT, mostra il vero potenziale di un propulsore elettrico

    Ford Mustang Mach-E GT, mostra il vero potenziale di un propulsore elettrico


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.