A- A+
PugliaItalia
AIA, Schittulli scrive a Vendola 'Regalo respinto al mittente"

La nota diffusa dall'UPI Puglia è perentoria: "Mentre il futuro delle Province appare ormai segnato, la Regione Puglia, sempre restia a concedere deleghe, improvvisamente e inopportunamente cambia idea e con Legge Regionale del 12 febbraio di quest’anno (la numero 3) decide di delegare “gli enti provinciali” all’istruttoria e al rilascio delle Autorizzazioni Integrate Ambientali (la cosiddetta AIA)".

"Una decisione assurda assunta in maniera del tutto autonoma - si aggiunge - senza il dovuto confronto con le Province, ma soprattutto nell’imminenza della Riforma Delrio, conosciuta come “Svuota Province”, che prevede che vengano tolte alle Province proprio le competenze in materia di ambiente".

"Dalla lettura del provvedimento legislativo - prosegue la nota - appare fin troppo evidente che la volontà di attribuire il rilascio dell’AIA alle Province appare frettoloso: nulla si dice, nel testo, sulla ripartizione di risorse umane,  strumentali e organizzative da mettere a disposizione dell’ente delegato. Non solo, ma nulla viene detto soprattutto sull’aspetto finanziario che, invece, dovrebbe essere previsto obbligatoriamente nella Legge, lasciando così intendere che l’esercizio della delega sarebbe a totale carico dei Bilanci delle Amministrazioni provinciali in un momento in cui proprio la Regione sta riducendo fortemente i finanziamenti alle Province".

"Per questi motivi il presidente dell’UPI (Unione Province Italiane) Puglia, Francesco Schittulli, ha scritto una lettera al presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, per invitarlo ad  azzerare il tutto e ricominciare l’iter che prevede una preventiva interlocuzione tra la Regione Puglia e le Province pugliesi".

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
upischittulliaiaregalovendolaprovincia. regione
i blog di affari
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani
Faccia a faccia Salvini-Draghi: "Cosa ho chiesto al premier"
Covid, lo smart working è il paradiso soltanto per i gruppi dominanti
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.