A- A+
PugliaItalia
Cargo moldavo alla deriva Introna: "Puglia pronta!"
“Mamo tesa della Puglia ai naufraghi del traghetto incendiato ed ora ai mille profughi del cargo moldavo: siamo sempre più una regione che offre al mondo un esempio di accoglienza e di solidarietà senza pari”. È il commento del presidente del Consiglio regionale pugliese, Onofrio introna, all'approdo questa notte a Gallipoli dalla nave “Blue Sky M”.
introna calre
 
 
A bordo almeno 970 migranti, soprattutto di origine siriana. Tra loro donne, una ventina delle quali in stato interessante e molti bambini, anche in tenera età. Anche quattro morti, “che aggiungono una nota di dolore – sottolinea Introna - all'ennesima pagina di sofferenza di cui siamo testimoni attivi: questa umanità in fuga dalla guerra ci chiede aiuto e la Puglia risponde. Non possiamo voltare la testa davanti a mille disperati che hanno bisogno di salvezza e di soccorso nell'immediato e che chiedono non solo alla Puglia o all'Italia, ma all'Europa condizioni di vita normali, senza terrore e senza guerra”.

Anche a fine anno i numeri della disperazione continuano a crescere e non si vede una fine all'esodo: “La nostra regione è la porta della speranza e noi vogliamo tenerla aperta. Davanti ai migranti, lo ribadisco, non potrà esserci che una risposta di alto profilo umanitario. Non conosciamo la parola 'respingimento'. Le Forze Armate e dell'Ordine, il volontariato e i Pugliesi, con la loro civiltà e generosità, danno sempre un esempio ammirevole quando la vita dei profughi si affida alle nostre coscienze. Ma il loro futuro non dipende da noi, è un'emergenza di cui si deve fare carico l'Unione. L'Europa intera deve restituire serenità e dignità di esseri umani a questi bambini, donne e uomini.

Tags:
moldaviacargoderivapugliaintronaprofughi
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.