A- A+
PugliaItalia
VINCITRICI

Quando le 22 ragazze irrompono in costume da bagno nel patio della Reggia di Giano per assoggettarsi all’ultimo sguardo della giuria, accade l’inevitabile infatuazione del pubblico. I giovani si abbandonano a pensieri d’amore, le mamme hanno la conferma di aver generato meravigliose creature, gli uomini maturi chiudono gli occhi per evitare scenate di gelosia, perfino i membri dello staff del concorso ammirano senza pudore quella grazia femminile che è il più grande dono della natura.

Il momento clou di Miss Universe 2013 merita l’apertura del pezzo perché esso è la sintesi di una lunga e faticosissima giornata durante la quale un gruppo di fantastiche concorrenti si sono contese un titolo che potrebbe cambiar la vita. Le ragazze che si iscrivono ne sopportano i necessari sacrifici: a digiuno, sospese su tacchi acutissimi, allenate dal coreografo, strapazzate dai fotografi, ritoccate dai truccatori, pettinate dai parrucchieri, inseguite dalla luce dei fari, le concorrenti devono curare con una minuzia maniacale tutte le parti visibili del corpo, fino all’ultimo giro. Perché per avere un voto in più o in meno, quando le differenze sono minime, bisogna fissarsi sui dettagli.

Ebbene, questo è il rituale che si è ripetuto - ancora una volta - nella foriera prima selezione di ‘Miss Universe 2013’, a Cassano Murge ‘Reggia di Giano’, diretta da Antonia Cice.

Azzeccata la scelta della conduttrice della serata, Mary De Gennaro, testimonial del conosciutissimo format di Telenorba ‘Co.Mo.’: una professionista veloce, ironica, discreta, mai sopra le righe. Il sorriso di Mary è insolubile agli imprevisti, la voce pizzica come uno scudiscio e scandisce i tempi con la precisione di un metronomo. Insomma, la giovane molfettese ha il lasciapassare per star ‘lassù’ , in RAI o MEDIASET. Sotto la sua guida la serata si è concretizzata in un gran divertimento collettivo.

La prima performance, come da scaletta, è stata la sfilata in abito da sera, con le sedicenni più emozionate, ma anche più determinate. Nel secondo passaggio la giuria composta da Francesco Monteleone (giornalista), Mino Balestra (conduttore televisivo), Amelia Milella (cantante leader dei Black and Blues), Giancarlo Palmieri (leader del gruppo Macademia, i parrucchieri ufficiali di Miss Universe), Selene Petroli (della Reggia di Giano), Egle Contella (musicista), Giovanni Bellomo (maestro di ballo) ha votato i fisici più attraenti e armoniosi. Invece negli intervalli la cantate pop Claudia Papa, ha dato prova di una voce da ‘soprano leggero di agilità’ e il ballerino George Jackson ha ricordato le enormi qualità artistiche dell'astro prematuramente scomparso.

A mezzanotte, il primo risultato finale di Miss Universe 2013 si è rivelato un fantastico quadro del mondo femminile contemporaneo. Damigelle Magda De Santis, Mariaclara Ceglie,  Erika Striani. Le fasce più importanti sono state consegnate ad Ada Ciccarone, "Miss Universe Macadamia” (premiata dall’acconciatrice Rita Laricchia). Angela Mariani ‘Miss Universe Derado’ premiata da Pasquale Petroli. La corona più sognata è stata vinta da Clarissa Caradonna ‘Miss Universe Reggia di Giano’, premiata da Michele Ruggero, vice-sindaco di Cassano Murge.

In realtà tutte le partecipanti sono apparse eleganti, superbe, selvagge, adatte allo spettacolo. Hanno in dote la perfezione del loro corpo, le linee espressive del volto, il carattere delle campionesse.  Tutte desiderano diventare modelle, fotomodelle, stilista di moda. E noi siamo certi che molte lo diventeranno.

Prossime date di Miss Universe 2013:
6 luglio al Ranch di Bitritto
12 luglio Lido Millenium di Capitolo
13 luglio la FINALE REGIONALE all’ agriturismo Parco la Grotta di Toritto.
20 luglio Piazza Municipio di Villa Castelli.

Miss Universe, per iscrizioni www.zambettaevents.it oppure  080/ 321.91.04

Tags:
cassano murgemiss universede gennaroreggia di giano
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.