A- A+
PugliaItalia
Cavalli di Troia

Si chiama “Colloquia” ed è giunto alla V edizione: il Festival delle Idee organizzato annualmente dalla Fondazione Banca del Monte “Domenico Siniscalco Ceci” di Foggia con i protagonisti del mondo della Cultura italiana ed internazionale.

Protagonisti del pensiero contemporaneo riuniti nel capoluogo dauno, per analizzare temi di respiro universale, calati nella realtà quotidiana, chiamati quest’anno a riflettere sulla complessità del rapporto fra conservazione e innovazione. La ripresa di riflessioni già avviate nella prima edizione del Festival dedicata alle metamorfosi.

Il tema di Colloquia 2013 sarà “I cavalli di Troia”, affrontato sotto il profilo scientifico-tecnologico, filosofico, giuridico e della comunicazione. Un ribaltamento del punto di osservazione analitica, che nella fattispecie sarà esercitato attraverso la lente del cavallo di Troia.

Una figura, in questo caso, che ovviamente non è intesa nella declinazione letteraria. Una visione

Colloquia2

concettuale, invece, che esprime la volontà di mutare un assetto, apparentemente immodificabile, attraverso la consapevole invenzione di un artifizio, in grado di aggirare le difficoltà di trasformazione.

In pratica, l’esaltazione dell’arguzia e della scaltrezza cantata nella vicenda omerica, per trasformare un valore eticamente negativo, come l’inganno, assegnandogli le connotazioni positive dell’ingegno. Un’occasione per discutere e confrontarsi sulla duttilità dell’agire umano e sull’interpretazione di valori, a cui si assegnano valenze diverse a seconda del ruolo ricoperto dagli attori in scena.

“Il cavallo di Troia diventa pertanto indizio di un mutamento consapevolmente voluto da chi lo utilizza”, sottolinea lo storico Franco Mercurio, “e inconsapevolmente vissuto da chi è invece non è in grado di coglierne immediatamente la portata. Nella narrazione omerica: il cavallo per i greci fu un bene, per i troiani un male”.

Cavalli di Troia logo
Colloquia

Il cavallo di Troia quindi, utilizzato adeguatamente, può scardinare quelle difese che impediscono un mutamento necessario, come nel caso della farmacopea o della genetica, dove è evidente l’opportunità di costruire cavalli di troia positivi all’interno di cavalli di troia negativi che minano la salute della persona.

In coerenza con le edizioni precedenti la riflessione sarà sviluppata attraverso uno spettro ampio di casi, affrontando la questione da diverse angolature. Di qui la scelta di declinare al plurale i Cavalli di Troia quali fattori di crisi, di rottura o di cambiamento all’interno della complessità della società e dell’uomo contemporaneo.

L’appuntamento è fissato per venerdì 22 marzo nella sede della Fondazione Banca del Monte (Foggia, Via Arpi 152) e per sabato 23 e domenica 24 marzo nell’Auditorium della Biblioteca Provinciale “Magna Capitana” di Foggia (Viale Michelangelo 1).

(gelormini@affaritaliani.it)

 

fondazione

Il programma completo della manifestazione:


VENERDI’ 22 - Ore 20,30

Fondazione Banca del Monte - Sala Rosa Del Vento
"Aspettando Colloquia"

Adattamento teatrale e regia a cura di Alfredo Vasco

al violoncello: Daniele Miatto

voci recitanti:
Marida Marasca
Claudio Mione
Maria Pia Tavano


SABATO 23 - Biblioteca provinciale 'Magna Capitana'

 - Ore 17,00
VITO MANCUSO (Ordinario di Storia delle dottrine teologiche, Università di Padova)
“ L’INGRESSO DEL PECCATO NEL MONDO”

- Ore 18,00
BRUNO DALLA PICCOLA (Professore di Genetica, Direttore Sanitario Ospedale del Bam-bin Gesù”)
“ LA RIVOLUZIONE GENETICA E LE PROMESSE DELLA MEDICINA PERSONALIZZATA”

- Ore 19,00
MASSIMO NEGROTTI (Ordinario di Metodologia delle scienze umane ed epistemologia, Università di Urbino)
“L’ARTIFICIALE FRA INGANNO E REALTA’”


DOMENICA 24 - Biblioteca provinciale 'Magna Capitana'

- Ore 9,30
ENRICO MENDUNI (Ordinario di Culture e formati della televisione e della radio, Università Roma3)
“L’ENTERTAINMENT COME RIVESTIMENTO LUDICO E PIACEVOLE DELLA MODERNA COMUNICAZIONE”

- Ore 10,30
SERGIO CLAUDIO PERRONI (Editor, scrittore)
“NEL VENTRE”, Ed. Bompiani

- Ore 11,30
GIOVANNI ZICCARDI (Scrittore, Ordinario di Informatica giuridica, Università Statale di Milano)
“LE TECNOLOGIE COME CAVALLO DI TROIA NELL’AMBITO POLITICO E NEI REGIMI OP-PRESSIVI”
 

Tags:
banca del montefondazionecolloquiacavalli di troiaandrettamercuriofoggia
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.