A- A+
PugliaItalia
Gioia del Colle, dimissioni del sindaco Sergio Povia

Gioia del Colle (Bari) – E' ufficiale. Arrivano le dimissioni formali del primo cittadino di Gioia del Colle, Sergio Povia, agli arresti domiciliari per reati contro la Pubblica Amministrazione dalla Guardia di Finanza. 

Con lui agli arresti altre otto persone per presunte irregolarità in alcuni appalti comunali, che sarebbero stati assegnati ad un imprenditore del luogo, con la complicità dell'ex vicesindaco Francesco Paolo Ventaglini. La notifica il 5 febbraio scorso.

Dimissioni notificate anche dal vicesindaco, Filippo Donvito, e dagli assessori: Federico Antonicelli, Mariantonietta Taranto, Filippo Colapinto e Giuseppe Lenin Masi.

(inesmacchiarola1977@gmail.com)

Tags:
poviagioia del collesindacocommissario
Loading...
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Divario retributivo di genere, oculisti e coronavirus
di Boschiero Cinzia
"Se sei fascista non parli". Repressione di idee all’università di Torino
di Diego Fusaro
Comunicazione Medico-Paziente: via al corso Ade 2020 Scuola Medicina Bari
di Franco Giuliano
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.