A- A+
PugliaItalia
Gli orti di Puglia Coltivare il tempo

di Pino De Luca

Non c'è tempo! Non c'è tempo! Merce rara il tempo, ne hanno tanto coloro che spiegano che bisogna lavorare di più e per più tempo, cancellare le ferie, anche le feste comandate per produrre di più … Per chi e per cosa nessuno lo sa. Come si fa a consumare un prodotto se non se ne ha il tempo? Il paradosso che dovrebbero spiegare i propugnatori della produttività, ultimi difensori del mondo riduzionista figlio dell'illuminismo, del marxismo e del capitalismo.

Il mondo è più grande della somma delle sue parti, la parola che in tanti masticano e pronunciano con malcelata soddisfazione è odiosa: sinergia, abusata da tanti che ne ignorano il significato.

orto Salento
 

Un nuovo olismo, non certo declinato alla maniera Zen o d'altre religioni orientali, ma di un nuovo olismo c'è necessità. Che l'essere umano torni tale, smetta i panni del produttore e quelli del consumatore e torni ad indossare quelli del “temporaneo fruitore delle risorse naturali” consapevole che di quelle risorse lui è mezzo e fine, che se produce buoni prodotti con buone pratiche, il buono tornerà verso di lui amplificato altrimenti sarà il male a pervaderlo.

Non so e non sono interessato a quanti condivideranno la mia premessa, sono certissimo che essa diventerà il sentiero sul quale tutta l'umanità dovrà indirizzarsi, prima o poi.

E per quelli che vorranno farlo prima racconterò un “Kmq di Italia a settimana”, ovvero come trascorrere un week-end in un tempo ed uno spazio a dimensione umana.

DeLuca3
 

Cercherò Resort, Alberghi, Masserie, B&B che siano in grado di ospitare per una o due notti e ritagliato intorno un quadrato di lato un km, vi racconterò cosa potete trovarci in quel fazzoletto di terra, rigorosamente a piedi e approfittando di qualunque condizione metereologica.

Magari cercando dei funghi in autunno o leccandosi gli spruzzi del mare mugghiante in un giorno di tempesta invernale. Raccogliendo le prime fave in primavera o seguendo le celebrazioni natalizie decembrine. Un modo come un altro per trascorrere il tempo regalandolo alla serenità invece che allo stress. Ovvio che si mangia e si beve bene, e se no che vi racconto a fare?

Preparatevi si parte dal Salento, dai colori di primavera e da un 'tesoro povero' diffuso: l'acetosella!

 

Tags:
de lucaortisalentotempo
i blog di affari
Sindacalista ucciso, la solitudine dei lavoratori nello spirito del tempo
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.