A- A+
PugliaItalia
Medistone tavolo conferenza apricena

BARI – In un’affollata sala conferenze dello stand del Comune di Apricena e della Camera di Commercio di Foggia ha preso il via “Medistone Expo 2013”, prima biennale del settore lapideo del Mediterraneo, allestita presso la Fiera del Levante di Bari. A recitare il ruolo di grande protagonista il Bacino di Apricena presente con un proprio padiglione di 1.500 metri quadri, all’interno del quale espongono tutte le principali realtà produttive del bacino marmifero: Apricena, Lesina e Poggio Imperiale. Un risultato reso possibile dal grande lavoro di squadra tra le imprese e le istituzioni con l’essenziale contributo della Camera di Commercio di Foggia.

Al taglio del nastro presente l’Assessore Regionale allo Sviluppo Economico Loredana Capone, che si è voluta fermare allo stand esaltando la partecipazione del più grande bacino estrattivo della Puglia e della rara, ma essenziale sinergia fra istituzioni pubbliche e privati per la realizzazione del più importante spazio d’esposizione del marmo al primo “Medistone Expo”.

Medistone spazio Apricena viale monumentale

Allo stesso tavolo, presenti anche il Sindaco di Apricena Antonio Potenza, l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Apricena, Tiziana di Sipio, e il Vicesindaco di Lesina Alberto Caccavo.

“La presenza del bacino estrattivo di Apricena qui al “Medistone”- sostiene l’Assessore Loredana Capone – rappresenta un grande passo in avanti nella presa di coscienza di istituzioni e imprese del grande potenziale rappresentato dalla Pietra pugliese sul mercato mondiale. Tanto per citare un esempio, l’ufficio di rappresentanza della Regione Puglia presente a Bruxelles è arredato con sola Pietra pugliese ed è stato il più apprezzato tra quelli delle delegazioni straniere. L’evento di oggi, compresa la fondamentale nascita del marchio “Madrepietra” di Apricena, è un ulteriore passo verso l’internazionalizzazione di uno dei nostri migliori prodotti”.

“Naturalmente un settore così importante – va avanti Capone – richiede regole certe. Le vogliono per primi gli imprenditori e, in questo, trovano l’appoggio della Regione. Le regole, in questo settore, può dettarle solo il Prae (Piano regionale delle attività estrattive), del quale è necessario dotarsi al più presto. Anche per cercare di rimarginare quegli scempi già attuati in passato sul nostro territorio e presenti anche nel vostro bacino. E su questo punto la Regione e il Comune di Apricena sono in assoluta sintonia”.

MediStone

“Ringrazio l’Assessore Capone la quale ha mostrato grande apprezzamento e interesse per il lavoro che noi come Comune e Bacino, insieme alle imprese locali e alla Camera di Commercio abbiamo portato avanti negli ultimi mesi per essere oggi qui al “Medistone Expo””, spiega il Sindaco Potenza. Parole che testimoniano la grande sinergia istituzionale che è necessaria per il settore lapideo, specie in un momento di così grande difficoltà. Una voglia di collaborazione che ha caratterizzato anche tutti gli imprenditori che hanno risposto immediatamente presente all’invito al “Medistone”. Come ho già detto alla presentazione ufficiale dell’evento, per Apricena e per il nostro bacino estrattivo questa rassegna rappresenta una vetrina di assoluta importanza”.

“Per la prima volta tutte le imprese lapidee del nostro territorio espongono i nostri prodotti in un unico padiglione, in sinergia con la Camera di Commercio e Promodaunia (Amministrazione Provinciale di Foggia),  presso il quale sarà costante il confronto con le altre realtà nazionali e internazionali. Ringrazio il grande lavoro fatto dall’Assessore Di Sipio che da mesi si occupa di coordinare l’evento,  che sta già ottenendo grande successo e consenso, certificati dai numerosi partecipanti già intervenuti in questo primo giorno”, ha concluso Potenza.   

“Abbiamo finalmente dato vita ad un marchio unitario per tutto il Bacino, il “Madrepietra”, nato da una idea di due professionisti di Apricena, gli architetti Antonio Stoico e Grazia Villani. Il logo, come l’intero allestimento, sono lo specchio della grande bellezza della nostra materia prima, la Pietra, che conserva un grande fascino pure senza grande lavorazioni”, ha affermato l’Assessore Tiziana Di Sipio.

“Con grande soddisfazione abbiamo aderito all’invito del Comune di Apricena a prendere parte alla realizzazione del padiglione del Bacino estrattivo di Apricena, Lesina e Poggio Imperiale. Una vetrina importante anche per noi nella quale si parla, finalmente, di un’area unica, che comprende tre Comuni e che rappresenta una grande risorsa per l’intera economia regionale”, ha concluso il Vicesindaco di Poggio Imperiale Caccavo.

Padre Pio 24/04

Domani si replica con un nuovo incontro incentrato sulla rincipale opera realizzata in Pietra di Apricena: la Chiesa di San Pio a San Giovanni Rotondo. Interverrà l’architetto Domenico Potenza, docente all’Università “Gabriele D’Annunzio” di Pescara.

(gelormini@affaritaliani.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
marmobiennalebariapricenamedistonefoggiacciaa
i blog di affari
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.