A- A+
PugliaItalia
Il testo integrale del documento approvato all’unanimità dal Gruppo consiliare del PD:
 
La composizione della squadra di governo appartiene alle prerogative del presidente che, peraltro, le ha sempre esercitate in piena autonomia.
 
Il PD ha il diritto, al pari delle altre forze politiche della coalizione, di chiedere chiarimenti ed esprimere valutazioni, ma non ha nulla da rivendicare per i propri uomini e donne, e si rimette a una discussione collegiale col presidente e con la maggioranza solo per quanto attiene il programma delle cose da realizzare.
 
Ne deriva pertanto la nostra fiducia al presidente, al programma di fine mandato che condivideremo e all’esecutivo scelto, per il quale il PD, prendendo atto delle dimissioni di Decaro e Stanisci, non avendo nulla a pretendere, chiede che la composizione sia contenuta nel numero di 10 assessori con una riduzione degli assessori esterni.

Ciò al solo fine di dare un buon esempio in materia di contenimento dei costi della politica che in questo momento storico è l’unico argomento che attribuisce credibilità a tutti i programmi e a tutte le migliori intenzioni”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
consiglio regionalepugliapddocumento
i blog di affari
Green Pass, uno strumento di discriminazione e di controllo biopolitico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
La CGIL è la stampella dei padroni
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.