A- A+
PugliaItalia
Onofrio Introna

Ribalta europea per il Consiglio regionale della Puglia, in occasione della Conferenza 2013 delle Assemblee legislative regionali dell’Unione (Calre). Il presidente Onofrio Introna rappresenterà a Bruxelles il Parlamento pugliese nell’importante sessione di lavori che dovrà imprimere un salto di qualità all’organizzazione, che favorirà il loro contributo delle Regioni al progetto europeo.

Introna sarà impegnato, con i colleghi di Friuli, Lazio, Molise, Sicilia, Veneto, Umbria e della provincia autonoma di Trento, nei lavori preparatori della Conferenza italiana dei presidenti dei parlamenti regionali, in vista della 17a plenaria del Calre, in programma lunedì 21 e martedì 22 a Palazzo d’Egmont, nella capitale belga.

Dopo una prima giornata dedicata ai report dei gruppi di lavoro su temi specifici (da quelli finanziari, all’agricoltura, alla sussidiarietà) e soprattutto all’esame del documento preliminare sul futuro dell’organismo stesso, l’ordine del giorno di martedì 22 prevede l’elezione del presidente Calre per il 2014 e l’approvazione della dichiarazione finale della Conferenza.

I due passaggi saranno preceduti da una convegno-dibattito sulla situazione economica delle Regioni europee, nel corso del quale il presidente del Consiglio pugliese interverrà per illustrare il momento delicato che attraversa l’assetto industriale pugliese, per mettere in risalto le difficoltà occupazionali, ancora più gravi per i giovani, le ombre ma anche le luci, rappresentate dai numeri positivi dell’agricoltura nel Sud (+ 3,5%) e in Puglia (+ 5%), dove l’incremento del valore aggiunto è molto superiore a quello del Centro-Nord (+ 1,5%), secondo il recente rapporto Svimez.

CalreLogo

Un settore da consolidare come autentico volano della ripresa ed al quale riservare la massima attenzione. “Vado a Bruxelles a sostenere le ragioni dell’agricoltura pugliese e meridionale – dichiara Introna - tanto più in vista dell’imminente approvazione della nuova programmazione agricola comunitaria, la PAC 2014-2020, che dovrà assolutamente tenere conto delle richieste della Regione, delle nostre organizzazioni di settore e dei sindacati, per concentrare le risorse UE sulle reali esigenze della nostra azienda primaria, uno stabilimento gigantesco, verde e a cielo aperto, che produce prodotti di qualità e d’eccellenza”. 

La CALRE riunisce i Parlamenti regionali dell'Unione Europea con poteri legislativi: 74 regioni di 8 Paesi, in rappresentanza di 200 milioni di abitanti. Comprende le Assemblee delle Comunità autonome spagnole, dei Consigli regionali italiani, delle Assemblee di Regioni e Comunità belghe, i Parlamenti dei Länder austriaci e tedeschi, il Parlamento autonomo di Åland (Finlandia), le Assemblee regionali delle Azzorre e Madeira (Portogallo), di Scozia, Galles e Irlanda del Nord (Regno Unito). Sede di incontri, scambi di esperienze, diffusione di buone prassi, vuole incentivare ulteriormente i suoi obiettivi e la sua incidenza nel progetto di unità continentale.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
intronabruxellesagricolturapuglia
i blog di affari
Lions Club Lecce ringrazia azienda di Bergamo
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.