A- A+
PugliaItalia
Introna: 'Stato biscazziere'

Lo Stato difende le macchinette mangiasoldi? Noi ribadiamo il valore dalla nostra legge contro il gioco patologico e siamo orgogliosi di averla approvata”. Il presidente del Consiglio regionale della Puglia Onofrio Introna commenta con disappunto l’approvazione in Senato di un emendamento “salva slot”, al cosiddetto decreto Salva Roma (misure finanziarie per gli enti locali).

A favore della modifica hanno votato Ncd, PD, Scelta Civica e Gal. Contro si sono espressi  Sel, FI, 5 stele, Lega e i quattro dissidenti PD. La norma penalizza le regioni e i comuni che adottano decisioni contro il gioco d’azzardo, prevedendo tagli ai trasferimenti statali fin quando le leggi e i regolamenti sgraditi non saranno ritirati.

“Non possiamo concepire – aggiunge Introna - che per mantenere gli introiti erariali sulle macchinette non ci si debba preoccupare delle devastazioni sociali provocate dal vizio del gioco, quando non viene sottoposto a severi controlli e limitazioni. Lo Stato può anche difendere le autorizzazioni al gioco d’azzardo, per continuare a garantirsi i proventi assicurati alle casse pubbliche, a danno però dei cittadini affetti dalla pulsione per il gioco. Ma deve garantire ai cittadini costanza e correttezza dei controlli e rassicurare quanti, come i familiari  e le mamme, hanno il diritto di preoccuparsi della diffusione di un vizio compulsivo tra i soggetti più deboli e chiedono rassicurazioni alle Istituzioni.

Onofrio Introna
 

Solo ad una condizione, peraltro, secondo Introna, la Regione Puglia potrebbe prendere eventualmente in considerazione il ritiro delle proprie norme di civiltà. “A patto che gli introiti erariali delle slot machine vengano trasferiti al bilancio regionale della sanità, per terapie finalizzate alla cura delle patologie da gioco d’azzardo”.

Il presidente del Consiglio regionale della Puglia conclude con un appello all’arcivescovo di Bari mons. Cacucci e al cardinale Bagasco. “Sono costretto io, questa volta a chiedere il loro autorevole e tempestivo intervento, per stigmatizzare e sconfiggere questo scandaloso provvedimento da Stato biscazziere”. 

Tags:
slot machinestatogioco patologicocacuccivescovi
Loading...
i blog di affari
Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
Gian Maria Mairo
PROGETTI PER CARCERI, GIUSTIZIA, VOLONTARIATO, CINEMA, DONATORI SANGUE
Boschiero Cinzia
Aggio esattoriale da abolire: denuncia di PIN
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.