A- A+
PugliaItalia
Lettieri e Introna Berlusconi assolto, ma..
"Esprimo grande soddisfazione per l'assoluzione in Appello di Silvio Berlusconi, non solo come parlamentare di Forza Italia, ma come semplice cittadino italiano. Un cittadino che da oggi in poi avrà un motivo in più per credere nella giustizia. Questa non è solo la vittoria di Berlusconi, ma dello Stato di Diritto", lo dichiara in una nota Luigi d'Ambrosio Lettieri, capogruppo FI 12^ Commissione Senato.
 
"Anche se questa giustizia non è ancora compiuta del tutto, perché se da una parte restituisce onore al nostro leader ingiustamente aggredito personalmente e politicamente praticamente da vent'anni, dall'altro non chiude una stagione di veleni e di ambiguità che devono essere disvelati".
berlusconi ruby ape
 
 
"Non possiamo dimenticare, infatti, che nel 2011 un governo legittimamente eletto è stato costretto alla resa e il suo premier, insieme a tutto il Pdl, votati da dieci milioni di italiani, sono stati delegittimati nel consesso internazionale anche da questa vergognosa campagna a tutto tondo che ha trovato purtroppo terreno fertile anche nella aule di giustizia".
 
Mi sembra doveroso, dunque, a maggior ragione dopo questa assoluzione, chiedere ancora una volta che si faccia chiarezza, attraverso una Commissione di inchiesta, su quanto è accaduto per restituire a questo Paese una pagina di verità".
 
 
introna calre
 
"E' altresì doveroso oggi, perché gli italiani pagano sulla loro pelle la resa incondizionata dei governi succeduti a quello Berlusconi - e cioé Monti, Letta e Renzi - alle politiche recessive imposte dall'Ue e ad un ricorso senza precedenti ad una pressione fiscale insostenibile che sta uccidendo occupazione, impresa, famiglie e welfare. Al presidente Berlusconi auguriamo che possa ritrovare, con questa sentenza di assoluzione, la serenità che merita".
 
Caustico il commento a caldo del presidente del Consiglio Regionale, Onofrio Introna: "Com'è noto, non commento le sentenze dei Tribunali e non lo farò neanche in occasione del processo di appello sul caso "Ruby". Mi sfugge una sola istantanea considerazione: la Magistratura italiana non finisce mai di stupire".
 
(gelormini@affaritaliani.it)
Iscriviti alla newsletter
Tags:
d'ambrosio lettieriintronaberlusconiassoluzioneruby
i blog di affari
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
CasaebottegaJalisse
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.