A- A+
PugliaItalia
Lo spot di Emiliano per Decaro Al gazebo di Desirèe Digeronimo

di Antonio V. Gelormini

Antonio Decaro affida al web le dichiarazioni di fine campagna per le primarie e lascia al Sindaco Emiliano il palcoscenico di via Sparano, per lanciare lo spot a suo sostegno: niente di meno che dal gazebo di Desirèe Digeronimo, che festeggia il suo compleanno.

Sembra davvero impazzita la maionese della politica e la disinvoltura con la quale ormai si utilizzano spazi, occasioni e media, pur di segnare il campo e provare in qualsiasi modo a portare acqua al proprio mulino.

Che Michele Emiliano sia una poderosa macchina elettorale è cosa assodata, ne è prova il recente congresso regionale del Partito Democratico che lo ha visto vincitore su tutti i fronti, ma che si potesse assistere, in pieno giorno e al centro di Bari, alla performance del Sindaco-magistrato che canta “Tanti auguri a te” alla collega PM Digeronimo - in una surreale riedizione dell’Happy birthday to you, a parti invertite, di Marylin Monroe al presidente Kennedy - esulava dall’ordine canonico del decoro.

Non tanto per gli auguri e il tradizionale ritornello in occasione del brindisi – buone maniere apprezzabili e sensibile cortesia istituzionale forse sopra le righe (‘gli auguri della città’) – quanto per il successivo siparietto con la telefonata in diretta al microfono di Antonio Decaro. La declinazione di una dimensione delle cosiddette intese, che in tale versione assumo evidentemente i caratteri opinabili del relativismo politico.

In precedenza a vivacizzare la mattinata dell’ultima giornata di campagna elettorale per le primarie c’erano state le dichiarazioni dello stesso Decaro, a mezzo web a proposito dell’iniziativa di Giacomo Olivieri sulla pericolosità delle piste ciclabili: “Io parlerò con Giacomo Olivieri di piste ciclabili quando parcheggerà il suo Porshe Cayenne (preferibilmente non in divieto di sosta), prenderà una bici e verrà insieme a noi a farsi un giro per Bari”; e a mezzo stampa sull’eventuale immediato futuro da sindaco.

Decaro10
 

Dalle colonne del CdM, rispondendo alla domanda rivolta ai candidati delle Primarie del Centrosinistra: "Cosa farà nei primi cento giorni?", con una scala di priorità:

- nei primi dieci giorni nomino la giunta, composta a metà uomini e a metà da donne, e composta sia da politici che da tecnici;

- nei primi trenta giorni, affideremo la gestione della Caserma Rossani ai giovani e alle associazioni;
- nei primi cento giorni modifichiamo il regolamento sulla concessione degli immobili pubblici, che saranno assegnati in comodato gratuito a chi proporrà progetti di gestione e riqualificazione sociale.

Poi a fine giornata, i ringraziamenti di rito: “Grazie a tutte le donne e agli uomini che mi hanno sostenuto in questi giorni di campagna elettorale per le primarie. Un bacio forte a tutti i volontari che mi hanno accompagnato in questa bellissima avventura. Una esperienza umana straordinaria. Domani sarà una bella giornata di festa. Buon voto a tutti”.

Facendo sapere che in mattinata andrà a votare al seggio allestito a Japigia presso la sede del Pd in Via Clinia, 2. Mentre il sindaco di Bari, Michele Emiliano, voterà nel seggio allestito presso l'Hotel Palace.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
emilanodecarodigeronimospotbarisindacoprimarie
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.