A- A+
PugliaItalia
Lucera, Leon Marino e l'ironia del tratto 'Mediterraneo: Mare Nostrum'

di Antonio V. Gelormini

Il racconto di Leon Marino - unico nelle sue declinazioni - attraverso 'forme e colori della civiltà contadina e delle sue perduranti potenzialità' (Geppe Inserra), spicca il volo o meglio fa spiccare il volo ai suoi protagonisti che, nell'evoluzione matura dell'espressione artistica dell'autore troiano, si trasformano in angeli e in simboli forti di affetto o di sofferenza.

Leon Eataly Roma
 

Molto di questo processo evolutivo della lettura sociale di Leon Marino è racchiuso nella sintesi di un messaggio: "Meno Chiesa, più Gesù", affidatogli da un committente sui generis come Oscar Farinetti. Il patron di Eataly folgorato sui pendii di Orsara di Puglia, dagli affreschi a secco del Maestro, durante la visita alle Cantine Paradiso di Peppe Zullo.

Una scintilla che produrrà prima il quadro oggi esposto nei saloni di Eataly a Roma e poi la galleria dei "Più e Meno" nel successivo insediamento di Eataly a Bari, nell'area monumentale della Fiera del Levante.

L'anilisi socio-culturale fatta e letta sempre attraverso la lente implacabile dell'ironia, che - secondo Tommaso Trini - in Leon Marino: "Non risparmia neppure se stessa. Un’ironia che vela un fondo di consapevole giudizio sulle vanità del mondo, che colloca la sua pittura nel crescente rifiorire di un’arte Pre-Modernista".

Leon Marino preferisce dipingere ma, tra un quadro e l'altro scrive “pensieri” in forma di prosa, che egli stesso definisce un “sovrappiù”. Un alternare l’attività pittorica alla scrittura, che lo porterà a un intenso rapporto editoriale con l'esordio nel 1983 di una monografia ironica e pungente della sua opera pittorica a cura di Luciano Luisi - Bastogi Editore.

Leon Cacciatore stelle
 

L'esercizio porterà, in seguito, al quasi naturale approdo dell'incrocio delle due passioni in un genius loci linguistico e iconografico, teso "all’esemplarità dei segni e alla moralità dei significati”. Che induce Tomislav Sola nella presentazione di una mostra di Leon Marino ad affermare: "Con la semplificazione della linea, la riduzione delle scelte cromatiche a pochi colori dal forte contenuto simbolico, con l’inserimento della parola e con la proposta del testo artistico in uno spazio bidimensionale, che esalta la figurazione che vi è contenuta, Leon Marino dà la sua lettura del presente che ha attraversato e che attraversa: ieri il mondo contadino in disintegrazione, con i suoi personaggi tipici, “coppole” e beghine, la sua secolare miseria, le figure e i “figuri”, i suoi sogni, oggi con la radiografia dell’Anima che alfine dialoga con se stessa sia pure nella solitudine delle “isole spinose della spiritualità individuale”.

La mostra "Mediterraneo: Mare Nostrum" con i lavori più recenti di Leon Marino, allestita nell'elegante contesto di Palazzo d'Auria Secondo a Lucera, resterà aperta fino al 10 gennaio.

(gelormini@affaritaliani.it)

------------------------------

Leon4
 

Leon Marino è nato a Troia (Fg), come dice lui: “in tempi duri per i troppo buoni”. Negli anni sessanta consegue la Maturità Artistica e il Diploma alla Accademia di Belle Arti e da lì inizia la sua avventura nell’arte figurativa.

Si considera un artista “Ironista” e definisce l’insuccesso l’unico merito della sua vita. Per lui, l’ironia è un ingrediente magico, tentatore, stimolante…

E’ stato docente nelle Accademie di Belle Arti di Foggia e Bari, e ha insegnato presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano.
 

Tags:
leonmarinomare nostrumlucerapalazzo d'auriapittura
i blog di affari
Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
La Meloni vola nei sondaggi ma si vota solo alle primarie del Pd
M5s, lo strappo è a un passo. E ora può nascere il partito di Conte
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.