A- A+
PugliaItalia
M5S e 'Salva Brindisi' Bozzetti: 'Giornata storica'

Giornata storica per la città di Brindisi, approvata in consiglio regionale la mozione “Salva Brindisi”, presentata dal consigliere del Movimento 5 Stelle, Gianluca Bozzetti.

La mozione ha impegnato la Regione nel farsi portavoce presso il Governo nazionale perché venga nominato un Commissario straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione, riqualificazione e tutela della qualità dell’aria di Brindisi.  In merito alle problematiche occupazionali del territorio brindisino Bozzetti dichiara: “Abbiamo ottenuto l’impegno della Regione perché venga attivato un tavolo di confronto congiunto tra Regione Puglia, MATTM, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e MiSE”.

Bozzetti M5S 2
 

"Un tavolo di confronto finalizzato a valutare e predisporre dei progetti di investimento per Brindisi che, passando dalla necessaria a urgente riqualificazione e decontaminazione delle aree industriali dismesse (comprese le aree di riconversione), costruiscano strategie, definiscano azioni operative di natura formativa strettamente legate al sistema produttivo territoriale e predispongano concreti progetti di sviluppo di formazione e riqualificazione professionale in prospettiva occupazionale, sia nell’ambito delle risorse statali, sia di quelle regionali sia comunitarie a valere anche sulle risorse disponibili nell’ambito della nuova programmazione POR Puglia 2014-2020".

"Con questa mozione - prosegue Bozzetti - abbiamo ottenuto anche l’impegno del governo regionale a siglare un protocollo d’intesa per la città di Brindisi con il Governo nazionale predisponendo, anche alla luce di quanto fatto per Taranto, un percorso volto a condividere e rivedere la complessiva strategia di bonifica e messa in sicurezza dell’intera area SIN ed individuare misure volte al mantenimento ed al potenziamento dei livelli occupazionali“. Vista la presenza nel SIN di Brindisi di ben sette stabilimenti a rischio incidente rilevante, verrà sollecitata l'adozione da parte del Comune di Brindisi dell'Elaborato tecnico «Rischio di incidenti rilevanti» “strumento indispensabile per assicurare un'adeguata pianificazione territoriale nonchè ad intraprendere tutte le necessarie e possibili iniziative strutturali riguardo ai non più procrastinabili interventi di bonifica".

Viene inoltre richiesto che vengano messe in atto tutte le misure opportune, a livello sia nazionale che regionale, per la tutela della qualità dell'aria delle zone interessate, attraverso un coordinamento di tutti gli enti e le istituzioni competenti.

"Non posso che esprimere profonda soddisfazione - conclude Bozzetti - per l’approvazione all’unanimità della mozione che fu definita dalla stampa “Salva Brindisi”. Una risposta che attendevo da mesi. La città di Brindisi è ormai stanca, non servono più parole ma impegni istituzionali concreti, ciò che oggi sembra essere finalmente accaduto. Da tempo si parla di decarbonizzazione nella mia città ed oggi finalmente al posto di un titolo di giornale c’è un vero e proprio atto formale che va in questa direzione, e questo grazie soprattutto al lavoro svolto dal Movimento 5 Stelle in Regione Puglia”.

Tags:
m5s brindisi mozione salva bozzettibrindisi salva mozione m5s giornata storica
i blog di affari
Lions Club Lecce ringrazia azienda di Bergamo
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.