A- A+
PugliaItalia
Magistro e Forza Italia frenano slancio Schittulli

Devono essere sobbalzati in tanti in Forza Italia alle parole dell'ex Presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, che nel riprendere slancio verso la candidatura alla presidenza della Regione Puglia - all'indomani del giro di boa al Quirinale - ha in pratica paragonato lo schieramento berlusconiano a Sel di Nichi Vendola: "Il centrodestra un candidato ce l'ha già, sono io. Certo, spero nell'adesione di Forza Itala, ma se Forza Italia anche non volesse aderire alla mia candidatura,  cosa cambierebbe? Se Sel abbandonasse il centrosinistra di Emiliano, credete che lui si risentirebbe".

Da Forza Italia, per il momento, è ancora silenzio. Nel frattempo a gelare e frenare la corsa in avanti dell'oncologo e del suo Movimento ci pensano Mimmo Magistro e I Socialdemocratici - sollecitati anche loro ad aderire al supporto della candidatura Schittulli, insieme a Ncd, Fratelli d'Italia e Nuovo Psi - cogliendo l'occasione per sfilarsi formalmente dal centrodestra, in attesa di decidere chi e quale programma appoggiare.

Torna utile la "querelle" tra Rocco Palese ed il capogruppo di F.I. in Consiglio Regionale, Ignazio Zullo, al proposito Mimmo Magistro, Presidente Nazionale de "I Socialdemocratici", ha diffuso una nota. (ag)

Magistro1
 
 

La nota 

"Sono grato a Rocco Palese per aver ricordato nell'intervista di domenica a “La Gazzetta del Mezzogiorno” i miei reiterati interventi contro il malgoverno di alcuni settori della Regione Puglia in tema di personale.

Concordo con lui: ora, dopo 6/7 anni di lavoro in Regione, questi giovani assunti grazie a contratti “precari”, bisognerà stabilizzarli, avendo anche loro diritto a vivere una vita tranquilla e a farsi una famiglia. Contestualmente occorrerà, però, procedere con rapidità nei concorsi pubblici.

Purtroppo, tranne che per qualche rara eccezione (vedi le parole di Rocco Palese), nel centro-destra si è perso il senso delle istituzioni.

Nel centro-destra a luglio eravamo tutti d'accordo con le primarie. Oggi, a poco meno di quattro mesi dalle elezioni regionali, c'è chi si autoproclama candidato presidente solo perchè ha messo insieme “sigle”, ampiamente minoritarie, che nascondono solo il tentativo di acquisire, magari, un posto nel futuro Senato.

Avevamo sostenuto il Presidente uscente della Provincia sei anni fa, anche con una nostra lista, perchè espressione della società civile e con i nostri pur modesti voti eravamo stati utili, se non determinanti, alla sua elezione al primo turno. Ora è diventato leader di un partito che dà in sub appalto pezzi delle sue liste, come accaduto alle ultime comunali di Bari, ovvero che combatte, come se fossero concorrenti, altri partiti dello stesso schieramento.

Non potrà essere il nostro candidato perchè non rappresenta le forze laiche, socialiste, libertarie, ormai in fuga da un centro-destra spostato sempre più verso Salvini, e nel quale manca un dibattito, franco, leale ed eticamente corretto. A maggior ragione non posso, non possiamo più sentirci legati a partiti e movimenti in guerra continua al proprio interno e nei quali i dirigenti del territorio vengono disconosciuti dai vertici nazionali.

Grazie a Rocco Palese per averci consentito di giustificare il senso della nostra amarezza perchè sono state tradite le nostre attese.

Non possiamo essere parte di una battaglia che viene fatta all'interno non per vincere con le idee, ma per acquisire il secondo posto e la leadership dell'opposizione 

Nella mia vita, sportiva, professionale, politica ed amministrativa non sono mai sceso in campo per perdere, tanto meno a tavolino! Con il gruppo dirigente, come sta accadendo a livello nazionale in altre regioni e nel rispetto del nostro statuto di tipo Federale, sceglieremo con chi schierarci in rapporto alla credibilità dei candidati ed ai programmi in campo".

Mimmo Magistro - I Socialdemocratici

Iscriviti alla newsletter
Tags:
schittullimagistrofisocilademocraticipaleseslanciofreno
i blog di affari
Svizzera, sì al Green Pass: il golpe globale del regime sanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il gelato d' autunno a Longarone: il Made in Italy riparte in dolcezza
CasaebottegaJalisse
Covid: gettata la maschera, Mario Monti: "Trovare modalità meno democratiche"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.