A- A+
PugliaItalia
Paccione: 'Presi in Giro?' L'occasione mancata

Non occorreva l'arrivo del Giro d'Italia per scoprire l'assoluta inadeguatezza delle strade cittadine rispetto al diritto alla sicurezza dei ciclisti, pedoni, automobilisti, motociclisti. Quante persone cadono nelle trappole di buche e quanti ciclisti e motociclisti scivolano al primo colpo di freno sul manto stradale reso scivoloso dalla pioggia?

Presi in Giro? Sì, ma non solo gli atleti della carovana del Giro d’Italia. Soprattutto i baresi che per 365 giorni all'anno fanno i conti con sedi stradali inadeguate e rattoppate.

La maglia rosa australiana Matthews, a fine corsa, ha ammesso "abbiamo pensato a portare a casa la pellaccia"..

PACCIONE, LUIGI 20 MARZO 2014 b
 


Un’immagine, quella dei ciclisti caduti come birilli alla curva del Fortino, che avrebbe dovuto indignare chi ha governato questa città.

Invece si assiste alla solita litania dell'irresponsabilità fatta sistema, frutto di una cattiva politica che ignora i principi basilari della lealtà e della ragionevolezza.

Nessuno ha colpe in questa carnevalesca campagna elettorale, fatta di spot pubblicitari a base di focaccia, cozze pelose, schiamazzi vari e voli pindarici all'inseguimento della battuta ad effetto. Che lo show continui, fino alla prossima trasmissione televisiva sulla rete nazionale.

Luigi Paccione

#ConvochiamociperBari
Tags:
paccionegiro d'italiabarioccasionefigura
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.