A- A+
PugliaItalia
forconi 2
 

Prosegue la protesta di cittadini riuniti sotto la sigla “9 dicembre 2013”. Dalle 22 di ieri è iniziato il blocco dei mezzi pesanti sulla tangenziale di Bari, in entrambe le direzioni di marcia fra l’uscita di Poggiofranco e quella di Carrassi.

Due delle tre corsie sono occupate dai tir, mentre una viene lasciata libera per il transito veicolare che procede lentamente ma regolarmente e fino a questo momento non si è verificato alcun incidente. Anzi molta curiosità da parte degli automobilisti che, al passaggio, ricevono volantini e si informano sui motivi della protesta.

forconi
 

Si prevede che i manifestanti si sposteranno in piazza della Libertà, da dove partirà un corteo, che percorrerà Corso Vittorio Emanuele, via Principe Amedeo, via Andrea da Bari per ritornare in Piazza della Libertà dove si terrà un comizio.

Il movimento “9 dicembre 2013”, raccoglie non solo autotrasportatori e agricoltori, ma anche piccoli imprenditori, artigiani, commercianti, studenti, professionisti, disoccupati. In una nota chiede: "il rispetto della Costituzione, il ripristino della sovranità popolare, la 'cacciata' degli usurpatori illegittimi (anche alla luce della sentenza della Consulta che boccia il “Porcellum”)". E invita a manifestare pacificamente, "per il rispetto dei propri diritti e della propria dignità".

Tags:
bariprotestaforconitangenziale
Loading...
i blog di affari
Casaleggio e i 5Stelle: quel sospetto sulle ricandidature
Premio Golia 2021: straordinaria partecipazione
Laurea bruciando i tempi? Prima bisogna risvegliare la passione per la cultura
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.