A- A+
PugliaItalia
Provinciali, gli attacchi di Iurlaro e Vitali

Non si placano le reazioni ai movimenti che si accavallano e s'incrociano in vista delle elezioni provinciali, per la designazione dei Presidenti, che essendo ora eletti da chi è già stato eletto diventano oggetto di equilibri e accordi fra i partiti e, spesso, contropartite evidenti di contese trasversali.

Bridisi e Francavilla Fontana sono nel mirino delle dichiarazioni i due esponenti di spicco di Forza Italia Puglia: "Davanti ad un patto di natura istituzionale, trasparente e aperto a tutte le forze, c’era chi si stracciava le vesti. Ora, invece, di fronte ad un vero e proprio accordo di natura politica siglato davanti a flash e telecamere, i moralizzatori della “buona politica” sembrano voler far finta di niente", segnala il senatore Pietro Iurlaro.

iurlaro
 

"Davvero incredibile come il bieco opportunismo che caratterizza una certa politica riesca a farla franca nonostante l’innegabile realtà dei fatti. Oggi, dopo un mese di belle parole, dobbiamo assistere al teatrino delle poltrone spartite sull’altare sacrificale che vede la Provincia di Brindisi, da un lato, trasformata in una carcassa da spartire tra iene affamate".

E poi aggiunge. "Dall’altro, invece, il Comune di Francavilla chiamato ad assistere all’ingresso nella maggioranza di centrosinistra di una nuova forza con cui, poi, si discute in altre sedi di alleanze in vista delle elezioni. Se una sorta di bipolarismo politico sembrerebbe essere già da tempo prerogativa di certe forze e di certi personaggi, stupisce vedere come tale patologia, evidentemente altamente infettiva, stia colpendo, in maniera sorprendente, anche chi, fino a questo momento, aveva sempre mostrato una certa immunità".

vitali luigi
 

Più caustico il coordinatore provinciale Luigi Vitali: "Siamo  alle solite! Con dispiego di effetti speciali degni di miglior causa, a Francavilla Fontana e' stato siglato e presentato l'accordo PD/NCD per le prossime elezioni provinciali. Il laboratorio (cosiddetto) politico affossato dal suo ispiratore meno di un anno fa (allorquando licenziatosi dall'UDC traslocava nel Nuovo centro Desta) risorge (sic!) dalle ceneri quando a Roma si sta discutendo di alleanze organiche e permanenti con Forza Italia e tutto il centrodestra"

"Questa situazione va denunciata all'opinione pubblica, ove non fosse già sufficientemente percepita ed aborrita, per marcare netta la differenza tra la buona politica e la politica del trasformismo che alimenta quotidianamente il vento dell'antipolitica".
 
"Archiviato il tentativo di un accordo istituzionale (trasparente e senza veti a nessuno) si torna ai rituali della più becera contrattazione fatta passare come un toccasana politico nell'interesse del territorio. Sarebbe interessante conoscere il parere di SEL e di Rifondazione Comunista - rincara l'onorevole brindisino - che tanto avevano blaterato contro l'intesa bipartisan e sopratutto come si comporteranno in quelle realtà dove il NCD si è collocato (provvisoriamente e' evidente) all'opposizione delle loro amministrazioni".
 
"Il tempo chiarirà le vere motivazioni di questo connubio: una gustosa anticipazione si è avuta con la nomina nell'assemblea dell'ASI di un esponente del NCD da parte del sindaco Bruno: alla faccia del rinnovamento. Ma, statene certi, siamo solo all'inizio".
 
Iscriviti alla newsletter
Tags:
pugliaprovincaliattacchiiurlaro e vitali
i blog di affari
Interessi e Fisco: strana differenza tra quando chiede e quando paga
I mercati auspicano una donna come capo dello Stato: Belloni o Cartabia
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.