A- A+
PugliaItalia
Una Puglia star al Salone dell'agroalimentare
 

di Chiara Giulia Micoccio

"Coltiviamo l'innovazione" è il claim dell'edizione 2014 del Salone dell'Agroalimentare all'interno della della Fiera del Levante di Bari. Una vetrina dedicata alle produzioni autoctone, alle eccellenze agroalimentari della terra di Puglia, luogo di incontro e confronto per tematiche di rilievo legate al mondo agricolo: dalla nuova PAC, al PSR 2014-2020, all'innovazione, allo sviluppo di comparti legati al turismo, all'olio, al vino, alla pesca, alla zootecnia, al florovivaismo, al programma su agricoltura e qualità legato al Marchio comunitario "Prodotti di Qualità Puglia".

 



Al padiglione 18 della Fiera del Levante, quattromila metri quadri di esposizione e quasi cento ore di apertura al pubblico, dal 13 al 21 settembre, e un'agenda di numerosi appuntamenti dedicati alle eccellenze pugliesi: questi i numeri di AGRIMED 2014. Oltre alle aziende rappresentative delle filiere e delle eccellenze pugliesi, gli sportelli informativi sul PSR-Puglia, l'area delle Masserie Didattiche, l'Enoteca, l'Elaioteca, lo spazio dedicato ai Rosati di Puglia e l'agorà riservato alle aziende con marchio "Prodotti di Qualità Puglia". Eventi, degustazioni, public talks e workshop educativi, seminari, incontri e tavole rotonde dedicate al pubblico, alla stampa e agli addetti ai lavori.

CLICCA QUI PER GUARDA LA VIDEOINTERVISTA A NICHI VENDOLA


 "La Puglia celebra da tempo il suo matrimonio felice con il mondo dell'innovazione".  E' quanto ha dichiarato l'Assessore alle Risorse Agroalimetari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni. "Lo fa in diversi settori - continua l'assessore - e ora scopre che un comparto antico come quello dell'agricoltura e della ruralità più di altri è in grado di innovare conservando tipicità e identità ancestrali. Per questo, mai come in questa edizione, il Salone dell'agroalimentare della 78^  Fiera del Levante racconta l'agricoltura e il mare di Puglia che hanno vinto la sfida con la modernità, ma anche con l'innovazione in campo ambientale e produttivo. E' un Salone, quello di quest'anno, pieno di buone pratiche, pieno di esempi di biodiversità, ricco di casi di successo che vanno dalle aziende a Marchio "Prodotti di Qualità Puglia", fino all'intraprendenza delle nostre cantine, dei nostri produttori di carni e della rete dei micro-birrifici artigianali.

 

C'è poi l'identità riscoperta. Quella che passa dalla rete straordinaria delle nostre Masserie Didattiche, fronte estremo della nostra cultura rurale. E quella dei GAC, i gruppi di azione costiera che cercano di ridare slancio alle politiche dedicate alla filiera del mare. Filiera, quest'ultima, a cui dedicheremo molto spazio presentando in anteprima il disegno di legge dedicato alla pesca e all'ittiturismo insieme ai progetti che segnano prospettive ottimistiche per il futuro della nostra regione, sfide ambiziose a metà strada tra produttività, sostenibilità ambientale e conservazione degli habitat naturali".

Tags:
pugliaferiabari
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.