A- A+
PugliaItalia
Renzi a Bari. Di Paola: "Povero Decaro", d'Ambrosio Lettieri (FI): "Tanto livore e solo scartine"

"Povero Decaro, non ha davvero più nulla da dire. Gli restano gli insulti come ultima carta da giocare. Che figura!", è stato il primo commento a caldo di Mimmo Di Paola affidato a un tweet,
"Io da cittadino mi vergognerei di essere rappresentato da chi usa l'insulto come arma per la corsa elettorale. #mandiamoliacasa".

Mentre il suo portavoce, Gigi Decollanz ne diffondeva un altro su facebook: "Un aspirante candidato sindaco che avendo al suo fianco il presidente del consiglio in carica per 20 minuti insulta gratuitamente e volgarmente il suo competitor, mi ha fatto ricordare il motivo per cui oggi sostengo Mimmo Di Paola. Perché nella vita bisogna pure guardarsi nello specchio prima o poi".

Lettieri DiPaola1
 

"La sinistra pensa di calare l'asso con un premier male accompagnato dalla Picierno <checongli80€cifailaspesa>. E invece mostra di non avere neanche un punto.  Tanto livore, un mare di menzogne e solo scartine", dichiara in una nota Luigi d'Ambrosio Lettieri , coordinatore cittadino FI Bari.

Che poi aggiunge: "Emiliano non si smentisce mai  e stasera ha confermato quello che è: il recordman delle frottole. Ha esordito al comizio di Renzi, venuto in soccorso di un Decaro a corto di idee e pieno di livore, dicendo <Abbiamo creato migliaia di posti di lavoro e in città ci sono migliaia di turisti>. Praticamente è la visione ricevuta in sogno di come sarà Bari tra poco, quando ad amministrarla sarà il centrodestra con Mimmo Di Paola sindaco. Perché la città di oggi è tutt'altro che un modello di sviluppo e di buone prassi. È in cima alle classifiche per l 'aumento della disoccupazione e trasporti da terzo mondo".

"Al candidato di Emiliano e di una sinistra fabbrica di clientele diciamo che noi non lasceremo la nostra amata Bari nelle mani di chi, in ossequio alla continuità dell'uso e abuso della cosa pubblica coe bancomat elettorale, non ha sentito la necessità di dimettersi da parlamentare per dedicarsi alla campagna elettorale in tutta libertà e dedicarsi alla città che vorrebbe governare".

"Ma Bari sceglierà Mimmo Di Paola che ha il merito di essere un manager di valore, che ha dimostrato sul campo capacità e competenze e che farà grande Bari".

(gelormini@affaritaliani.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
renzidecarodi paolad'ambrosio lettieribari
i blog di affari
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Violenza donne, la maratona radiofonica che dà voce alla lotta agli abusi
L'opinione di Tiziana Rocca
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.