“Sulla questione dei rifiuti tossici, ho chiesto oggi al presidente della V Commissione consiliare Donato Pentassuglia di integrare l'elenco delle personalità da udire con i Prefetti, i Procuratori della Repubblica e i Comandanti delle forze dell'ordine, che operavano nelle province pugliese all'epoca delle rivelazioni di Carmine Schiavone dinanzi alla Commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti”.

Lo comunica il consigliere regionale Fabiano Amati, con riferimento alla richiesta di audizioni in V Commissione sul contenuto delle dichiarazioni desecretate di Carmine Schiavone, rese nell'ottobre 1996 dinanzi alla Commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti.

La richiesta di integrazione delle personalità da audire, si lega ad altra precedente con cui lo stesso Amati aveva richiesto l'invito per audizioni dinanzi alla V Commissione dei componenti pugliesi nella Commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti e antimafia, durante la XIII legislatura (1996-2001).

rifiuti tossici

“Sulla questione dei rifiuti tossici, ho chiesto oggi al presidente della V Commissione consiliare Donato Pentassuglia di integrare l'elenco delle personalità da udire con i Prefetti, i Procuratori della Repubblica e i Comandanti delle forze dell'ordine, che operavano nelle province pugliese all'epoca delle rivelazioni di Carmine Schiavone dinanzi alla Commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti”.

Lo comunica il consigliere regionale Fabiano Amati, con riferimento alla richiesta di audizioni in V Commissione sul contenuto delle dichiarazioni desecretate di Carmine Schiavone, rese nell'ottobre 1996 dinanzi alla Commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti.

La richiesta di integrazione delle personalità da audire, si lega ad altra precedente con cui lo stesso Amati aveva richiesto l'invito per audizioni dinanzi alla V Commissione dei componenti pugliesi nella Commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti e antimafia, durante la XIII legislatura (1996-2001).

rifiuti tossici

“Sulla questione dei rifiuti tossici, ho chiesto oggi al presidente della V Commissione consiliare Donato Pentassuglia di integrare l'elenco delle personalità da udire con i Prefetti, i Procuratori della Repubblica e i Comandanti delle forze dell'ordine, che operavano nelle province pugliese all'epoca delle rivelazioni di Carmine Schiavone dinanzi alla Commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti”.

Lo comunica il consigliere regionale Fabiano Amati, con riferimento alla richiesta di audizioni in V Commissione sul contenuto delle dichiarazioni desecretate di Carmine Schiavone, rese nell'ottobre 1996 dinanzi alla Commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti.

La richiesta di integrazione delle personalità da audire, si lega ad altra precedente con cui lo stesso Amati aveva richiesto l'invito per audizioni dinanzi alla V Commissione dei componenti pugliesi nella Commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti e antimafia, durante la XIII legislatura (1996-2001).

rifiuti tossici
A- A+
PugliaItalia
foto(23)

“Sulla questione dei rifiuti tossici, ho chiesto oggi al presidente della V Commissione consiliare Donato Pentassuglia di integrare l'elenco delle personalità da udire con i Prefetti, i Procuratori della Repubblica e i Comandanti delle forze dell'ordine, che operavano nelle province pugliese all'epoca delle rivelazioni di Carmine Schiavone dinanzi alla Commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti”.

Lo comunica il consigliere regionale Fabiano Amati, con riferimento alla richiesta di audizioni in V Commissione sul contenuto delle dichiarazioni desecretate di Carmine Schiavone, rese nell'ottobre 1996 dinanzi alla Commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti.

La richiesta di integrazione delle personalità da audire, si lega ad altra precedente con cui lo stesso Amati aveva richiesto l'invito per audizioni dinanzi alla V Commissione dei componenti pugliesi nella Commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti e antimafia, durante la XIII legislatura (1996-2001).

rifiuti tossici

"La richiesta di integrazione delle personalità da udire in Commissione, è stata determinata da un suggerimento ponderato dell'assessore Lorenzo Nicastro, che ho deciso di accogliere. È chiaro che sull'argomento ben altre potrebbero essere le iniziative e le idee da avanzare, tutte buone e ragionevoli se tendenti a ricostruire i fatti nella prospettiva amministrativa, ed eventualmente meglio orientate a comprendere il fenomeno dei rifiuti tossici sin ai tempi più recenti".

"Ritengo tuttavia che da qualche parte bisogna pur cominciare - ha aggiunto ancora Amati - ed in questo senso l'audizione può assumere un buon punto di partenza, per poi 'lanciarsi' in maggiori approfondimenti che forse il contenuto delle audizioni potrebbe essere in grado di indirizzare. Il tutto, naturalmente, per conseguire le migliori informazioni utili per bonificare i siti eventualmente contaminati, ovvero per escludere ogni ipotesi di rischio rassicurando i Cittadini. In ogni caso, in questa vicenda il principio di massima precauzione è una linea guida inderogabile”.

Tags:
rifiuti tossicisalentoamatischiavoneprefetti
Loading...
i blog di affari
Casaleggio e i 5Stelle: quel sospetto sulle ricandidature
Premio Golia 2021: straordinaria partecipazione
Laurea bruciando i tempi? Prima bisogna risvegliare la passione per la cultura
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.